Top & Flop – Napoli-Lecce: il migliore ed il peggiore azzurro in campo

napoli lecce

Napoli-Lecce: primo pareggio casalingo

Pareggio amaro per il Napoli, che impatta contro il Lecce per 1-1. I partenopei guadagnano un punto perdendo il primato della classifica. Ritorna la rubrica Top&Flop targata Forzazzurri, ripercorriamo i momenti più salienti della partita appena conclusa ed andiamo a scegliere il migliore ed il peggiore giocatore del Napoli in campo.

Primo tempo

Si parte! Inizia il primo tempo di Napoli-Lecce, con i padroni di casa che gestiscono la palla. La prima azione arriva dopo soli cinque minuti dal fischio d’inizio con Elmas, che ci prova con una rovesciata ma non impatta la sfera. Ritmi blandi e giro palla lento degli azzurri, con il Lecce che attende nella propria metà campo in maniera ordinata. Il club azzurro confuso, prova a risalire per cercare di guadagnare metri in avanti, ma le intenzioni avversarie non lasciano spazio all’inventiva azzurra. Al minuto 22′ l’arbitro concede un penalty per il Lecce. Banda mette un pallone in area, Di Francesco anticipa l’intervento di Ndombelè che lo atterra. Prima battuta vincente di Colombo, ma il gol non vale. L’arbitro non aveva fischiato nell’inferno del Maradona. Il rigore si ripete. L’attaccante giallorosso si ripresenta dal dischetto, ma Meret è super ad andare giù a respingere. Dopo due minuti il Napoli passa in vantaggio con Elmas. Il tiro di Politano diventa un assist per il macedone, che  insacca da posizione ravvicinata. Alla mezz’ora Colombo si fa perdonare subito l’errore dal dischetto, L’attaccante giallorosso spara un missile dalla distanza che trafigge Meret sotto l’incrocio. 1-1 il punteggio. Sono tre i minuti di recupero, ma finisce così un primo tempo abbastanza equilibrato senza particolari occasioni.

Secondo tempo

All’inizio della ripresa Spalletti effettua le prime sostituzioni. Entra Lobotka al posto di Ndombele, Zielinski per Raspadori e Kvaratskhelia per Elmas. Al minuto 64 ci prova Ostigard, che avanza senza pressing e calcia forte col destro dalla lunga distanza, il pallone finisce alto. Ci prova anche Politano al 70esimo, che  si accentra e calcia rasoterra col sinistro. La sfera esce fuori di poco. Il Napoli ha in mano la partita, mentre i  giallorossi faticano a costruire. Nei minuti finali del match, Spalletti tenta il tutto per tutto lanciando Simeone al posto di Anguissa. Napoli in attacco alla ricerca del gol del vantaggio. Al 90+3 ci prova Osimhen, che di testa non riesce a indirizzare verso la porta. La sfida termina dunque con il punteggio di 1-1.

Top: Ostigard

Ottima prestazione di Ostigard, padrone di chiusure efficaci mettendo in difficoltà gli avversari soprattutto nei duelli aerei. Ha dimostrato una grande padronanza e personalità in difesa.

Flop: Raspadori

Partita complicata per Raspadori, fatica a smarcarsi e non riesce a trovare l’intesa perfetta con Osimhen. Spesso sottotono, è stato certamente il più deludente della gara.

 

Vincenzo D’Alessandro

 

PER LEGGERE TUTTE LE NOTIZIE SUL NAPOLI  CLICCA QUI

Adam Ounas potrebbe lasciare il Napoli per ritornare in Ligue 1: lo aspetta il Lille

Calciomercato: la Roma sorpassa il Napoli per Solbakken

CONTENUTI EXTRA FIRST RADIO WEB

Energia: Anci e Upi, altri 350 milioni o tagli ai servizi

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.