TOP & Flop – Spal – Napoli, il migliore ed il peggiore in campo

 
 
Napoli
   

Allo stadio Paolo Mazza va di scena Spal – Napoli, una partita con pochi obiettivi da una parte e dall’altra, la classica partita da fine campionato che vede il Napoli vincere di misura con il risultato di 1-2.

 

 

 

PRIMO TEMPO

Il primo squillo importante del match è degli azzurri. Dopo un contrasto vinto a centrocampo da Allan sulla trequarti avversaria la palla arriva a Milik, il polacco si gira in area di rigore e conclude a rete, il suo pallone va a sbattere sul palo prima di tornare proprio tra i piedi dell’attaccante , sul secondo tentativo è attento Viviano che sventa la minaccia. La SPAL ci prova reclamando un rigore con Petagna, ma il Napoli gestisce il gioco con tranquillità, sfiorando la rete con un tiro deviato di Fabian Ruiz. Al 25′ nuova occasione per la SPAL con una progressione di Lazzari sulla corsia di destra, il numero 29 arriva al cross cercando Petagna, l’attaccante però è disturbato da Koulibaly e la sua conclusione non impegna Meret. Al 41′ ancora una bella iniziativa del Napoli con Callejon spostato verso il centro del campo dove trova un po’ di spazio per condurre il pallone e poi tentare la conclusione, il suo tiro però va fuori di molto. Il primo tenpo  si conclude a reti bianche.

 

SECONDO TEMPO

La ripresa inizia con il Napoli all’attacco che riesce a trovare il vantaggio dopo quattro minuti. Allan recupera il pallone sulla trequarti avversari dopo un rinvio sballato di Viviano, il centrocampista brasiliano tenta una prima conclusione, con la sfera che va a sbattere sulla schiena di Milik. Dopo la deviazione il pallone arriva tra i piedi di Younes, il tedesco serve nuovamente Allan che non si lascia pregare e fa partire un tiro a giro sul secondo palo che non lascia scampo a Viviano, molto significativa l’esaltazione del centrocampista brasiliano che bacia lo stemma della sua squadra.La prima risposta della SPAL arriva solamente dopo al 60′ quando Floccari stacca di testa su un calcio di punizione battuto da Murgia, il tiro però non inquadra lo specchio della porta. Al 70′ ancora un’occasione per il Napoli, su un calcio d’angolo tagliato battuto da Callejon è Ruiz a trovare la deviazione, Viviano è attento e alza sopra la traversa.  Al 77′ la SPAL trova il pareggio con Antenucci che scatta in profondità per poi servire Floccari all’interno dell’area di rigore partenopea, dopo la rete però arriva la segnalazione di fuorigioco. Poco dopo minuti la SPAL pareggia il match per un rigore assegnato per fallo di Luperto. Petagna insacca. All’ 88′ il Napoli trova il nuovo vantaggio sull’asse Marui Rui  Callejon, dopo uno scambio tra i due il terzino portoghese entra in area e fa partire un sinistro  imparabile per Viviano. Nel finale la SPAL si getta in avanti alla ricerca della rete del pareggio, ma un grande Meret nega ai ferraresi questa soddisfazione.

 

TOP 

È Allan il top di questa giornata per gli azzurri. Grande prova del brasiliano che quasi da solo mantiene il reparto in fase di costruzione e anche in zona gol si fa trovare  pronto, bellissima la sua esecuzione a giro sul secondo palo con Viviano che non può fare altro che guardare la palla entrare in porta.

 

FLOP

É Sebastiano Luperto il flop della giornata. Poco lucido si fa saltare più volte dagli attaccanti della Spal. Suo il fallo che provoca il rigore con conseguente momentaneo pareggio dei ferraresi.

 

 GIANNI CARRELLA

 

Leggi anche :

Napoli, l’agente di Gaetano: “L’anno prossimo andrà in prestito in Serie B o Serie A”

Leggi anche :

Pistocchi duro: “Guardiola in Italia? Non si troverebbe bene se sapesse che qui le regole non sono uguali per tutti”

Leggi anche :

Lazzari-Napoli, Colombarini: “Pronto per una grande squadra, può fare al caso degli azzurri. Nessuna squadra in vantaggio…”

Leggi anche :

Semplici a Sky: “Meritavamo il pareggio, Meret arriverà a grandi livelli”

Iscriviti al canale Telegram di ForzAzzurri

   
 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *