Tottenham-Manchester City, Rose come Alex Sandro ma l’esito è diverso [FOTO]

 
 
   

Tottenham-Manchester City, Rose come Alex Sandro ma l’esito…

Al 13esimo minuto del match di Champions League tra Tittenham e Manchester City, il giocatore degli Spurs, Rose, in scivolata alza il gomito colpendo il pallone in area. L’arbitro, che inizialmente non aveva visto è stato richiamato dal VAR. Dopodiché decide per calcio di rigore (e ammonizione per l’inglese).

Lo stesso episodio è avvenuto sabato scorso durante Juventus-Milan. All’ Allianz Stadium, infatti, Alex Sandro, come Rose, aveva intercettato con il braccio un tiro di Calhanoglu. Anche in quel caso l’ arbitro, il signor Fabbri, decide di consultare il VAR. Ma l’ esito è clamorosamente diverso: si continua a giocare.

Tottenham-Manchester City, Rose come Alex Sandro

E il calcio di rigore assegnato al Manchester City nell’ andata dei quarti di Champions League contro il Tottenham, ha così fatto strabuzzare gli occhi a Mateo Musacchio. Il difensore del Milan, dopo aver rivisto l’ azione di Londra ha pubblicato un video nelle storie del suo profilo Instagram ufgiciale.

Musacchio posta la foto del fallo di mano di Rose con annesse tre faccine perplesse. Evidente il riferimento al fallo, molto simile, commesso da Alax Sandro sabato scorso durante Juve-Milan, ma non fischiato nonostante l’ accurato controllo al monitor.

Questa volta invece l’arbitro Kuipers, dopo essere stato richiamato dai colleghi posizionati in sala video, per rivedere l’azione, decide di assegnare il calcio di rigore al Manchester City. Penalty poi fallito da Aguero che lo tira addosso al portiere. La decisione del direttore di gara ha sollevato i dubbi di Musacchio e non solo. Sui social è stato infatti notato da tutti gli utenti che non hanno lesinato commenti ed ironia.

Ecco la storia postata dal difensore del Milan sul proprio profilo Instagram:

Potrebbe interessarti anche:
Gianni Di Marzio duro con Diawara: “Non ha fantasia! Il Napoli deve imparare a ragionare da grande squadra”

Iscriviti al canale Telegram di ForzAzzurri

   
 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *