VIDEO – Commovente addio di Pellissier: lascia il calcio, ma sarà il nuovo presidente del Chievo. Splendido abbraccio con Quagliarella

 
 
Pellissier
   

Pellissier

Pellissier dice addio al calcio giocato

Sergio Pellissier si ritira dal calcio giocato dopo 19 anni passati con la maglia del Chievo Verona, Sergio Pellissier dice addio al calcio giocato.Lo aspetta un futuro da presidente dei clienti.

L’attaccante del Chievo Verona,  ha disputato oggi contro la Sampdoria, la sua ultima sfida allo stadio Bentegodi, al termine della stagione diventerà ufficialmente presidente dei clivensi.

Oggi Pellissier visibilmente commosso ha avuto il giusto tributo dai suoi tifosi nel match contro la Samp: sostituito a fine gara, ha gocuto la standing ovation dello stadio con tanto di bellissimo abbraccio da Fabio Quagliarella.

Pellissier saluta così:

“Che dire, non è facile trovare le parole. Un dovuto ringraziamento al presidente che mi ha sopportato per 19 anni; alla persona che mi ha portato al Chievo come Sartori che ha sempre creduto in me; a tutti i miei compagni del presente e del passato che mi hanno aiutato a crescere e a realizzare un sogno con tanti gol in Serie A; a tutti gli staff presenti e passati che sono stati amici nei momenti belli e brutti; a tutti i mister che ho avuto, ho imparato tanto da tutti. Un ringraziamento a chi non ha creduto in me, a coloro che avrebbero voluto smettessi prima: senza quelle persone non sarei ancora qua. Grazie a tutti i miei veri amici, che mi sono stati al fianco anche quando magari non giocavo più, e alla mia famiglia che mi ha sempre sostenuto. E per finire ai tifosi del Chievo, siete riusciti a trasformare il giorno più brutto della mia vita nel più bello, nonostante un’annata difficile

Leggi anche

Comunicato Curva A: “ADL fa proclami da anni, non mantenendo mai la parola”

 

Potrebbe interessare

VIDEO – De Rossi-Napoli, De Laurentiis apre: “Lo prenderei subito è un uomo di sport! Magari hanno già venduto la Roma…”

 

Iscriviti al canale Telegram di ForzAzzurri

   
 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *