Pubblicato il: 13 Gennaio 2021 alle 8:45 am

VINCENZO ALFIERI – Un altro gioiellino del Benevento calcio

ALFIERI – Tutto Calcio Giovanile si occupa delle categorie Nazionali Under 15, 16, 17 (A-B e Lega Pro), Berretti, Primavera 1 e Primavera 2.

Dopo Cristian Pastina, giovane difensore di piede sinistro classe 2001 in forza nella scorsa stagione alla Primavera del Benevento e ora in prima squadra con mister Pippo Inzaghi fresco di debutto in serie A, in casa giallorossa si continuano a monitorare altri giovani talenti, tra questi Vincenzo Alfieri del 2002.

Negli ultimi anni il Benevento ha messo in mostra alcuni giovani interessanti che sono riusciti a ritagliarsi (non tutti in verità) uno spazio importante in campo. Ricordiamo Brignola, ceduto al Sassuolo 3 stagioni fa, Sparandeo che si sta mettendo in mostra in terza serie, Sanogo centrocampista del 2001, il difensore Pastina come detto sopra, il terzino Rillo ora in serie C, infine l’attaccante trentino Giuseppe Di Serio, 2001, attualmente in prima squadra con il portiere Lucatelli e Masella (ma acquistati dal Pescara 1 anno fa).

E in virtù di questo progetto-giovani sempre esistente, anche alla fine della scorsa stagione, che il Benevento ricorderà nella storia per aver stracciato record su record in serie B, stava per toccare a Vincenzo Alfieri, classe 2002, toccare il cielo con un dito. 

Maglia n.37 sul campo dell’Ascoli in serie B a luglio 2020 per il ragazzotto dalle spalle larghe, tra l’altro punto di forza della Primavera sannita, ma niente debutto in Serie B. 

CONOSCIAMO MEGLIO VINCENZO ALFIERI

Vincenzo già all’età di 3 anni gira per casa e dorme con il pallone, tanto che la famiglia lo iscrive, all’età di 5 alla scuola calcio “Sacro Cuore” di Agropoli (Sa). Qui resta alcuni anni per poi trasferirsi alla “Peluso Academy” a Roccadaspide, luogo in cui si allenavano e giocavano in campionato all’epoca e sotto la gestione di mister Oristanio cresce sotto tanti aspetti, soprattutto tecnici. Nella stagione 2015-16 Alfieri gioca sotto età il Camp. Regionale nei Giovanissimi, molti addetti allo scouting iniziano ad interessarsi a lui, ma nell’estate del  2016 vola al Benevento nel professionismo.

Nel club giallorosso effettua tutta la trafila, dall’Under 15 fino alla Primavera, campionato e categoria disputata nella scorsa annata alle dipendenze di Nicola Romaniello. Col tempo, quindi, sia il centro sportivo “Carmelo Imbriani” che l “Avellola”, diventano due “case” aggiunte per Vincenzo che inizia ad entrare negli ultimi mesi anche nelle grazie di Super Pippo!

A maggio 2019, dopo aver estromesso il Pescara al 1° turno, gioca con il Benevento Under 17 di mister Romaniello i play off scudetto (2° turno) sul campo “Vismara” del Milan (rossoneri vittoriosi 2-1).

La stagione 2019-20 vede Alfieri protagonista con la Primavera di mister Romaniello. Con quest’ultimo tecnico le gioca tutte, ad eccezione di un match saltato per squalifica, ponendosi piano piano all’attenzione della prima squadra. Partito dal ruolo di esterno d’attacco, Vincenzo è stato trasformato in mezzala da mister Formisano per poi “spostarsi” addirittura davanti alla difesa con mister Romaniello nella scorsa annata in Primavera. Alto 177 centimetri, ambidestro e abile nell’uno contro uno, Alfieri è migliorato molto nell’ultimo periodo nella costruzione e nell’impostazione del gioco.

E proprio mister Pippo Inzaghi gli fa “assaggiare” alcune panchine alla ripresa del campionato avvenuto tra giugno e luglio scorso (post-lockdown). Più di una volta sembrava arrivato il suo momento, quello dell’esordio in serie B, ma la grande occasione per il 17enne è stata più volte rimandata…

Ad ottobre 2020 Alfieri ha iniziato il suo secondo campionato con la Primavera dei giallorossi allenato sempre dal tecnico Romaniello (al terzo anno consecutivo dopo il primo con l’Under 17). Un campionato però quasi subito sospeso, causa Covid-19, che riprenderà il 16 gennaio.

Vedremo se col passar del tempo il ragazzo siederà nuovamente vicino a Pippo Inzaghi, ma stavolta su una panchina di serie A sperando in un finale diverso e più positivo rispetto alla passata stagione caratterizzato dal mancato debutto…

Piero Vetrone