YOUTH LEAGUE- Manchester City-Napoli 3-1, gli azzurrini di mister Perrella restano ancora in corsa per la qualificazione

Napoli

Napoli- La Primavera azzurra ha disputato quest’oggi alle ore 16:00 la terza giornata giornata della competizione internazionale della Youth League.

Allo stadio MCFC di Manchester i padroni di casa del Manchester City di mister Davies hanno affrontato oggi alle ore 16:00 italiane il Napoli Primavera di mister Perrella che ha sostituito mister Saurini sulla panchina azzurra esonerato dalla società partenopea circa 24 ore fa. 

Nel primo tempo gli azzurrini non riescono a condurre il gioco soffrendo spesso le iniziative degli inglesi. Dopo alcune azioni sbagliate clamorosamente, il City aggiusta la mira e trova il vantaggio al 22′ con Diaz. I padroni di casa insistono e diventano padroni del campo cogliendo anche un legno, il Napoli cerca una timida reazione che arriva con un bellissimo tiro scoccato dalla distanza dal solito Gaetano, ma il portiere Grimshaw compie un’autentica prodezza sul classe 2000. 

Nella ripresa arriva un sussulto azzurro con Russo che pareggia i conti dopo soli 3 minuti sfruttando un bell’assist di Zerbin. I ragazzi di mister Perrella continuano a macinare gioco affacciandosi in area inglese, ma al 58′ il City si riporta in vantaggio su rigore, probabilmente accordato dall’arbitro in maniera frettolosa, trasformato ancora da Diaz. Dopo pochi istanti al Napoli viene annullato un gol per fuorigioco da parte del difensore Senese. Proprio nel momento di maggior sforzo da parte dei partenopei, gli inglesi realizzano il tris con Garrè che da due gonfia la rete. Negli ultimi 20 minuti le due squadre provano a creare qualche occasione interessante, mentre nel mezzo i due mister operano i cambi necessari, ma il risultato non cambia. Dopo alcuni minuti di recupero, l’arbitro dice che può bastare e manda le due squadre negli spogliatoi decretando la vittoria per 3-1 del Manchester City.

Arriva la prima sconfitta in Youth League per il Napoli che, dopo la vittoria sullo Shakthar e il pareggio casalingo contro il Feyenoord, torna in Campania a mani vuote restando a 4 punti in classifica, ancora in piena corsa per la qualificazione agli Ottavi. 

E’ un Napoli certamente a due facce quello visto in questi primi 2 mesi. In campionato debole e umiliato in qualche occasione dagli avversari, in Europa, invece, capace di farsi rispettare in campo e, soprattutto, vincere gare mettendo cuore e grinta. In verità oggi è arrivata una sconfitta, ma contro una compagine temibilissima e con molta esperienza internazionale alle spalle. Nelle prossime giornate contro Shaktar e Feyenoord il Napoli non potrà sbagliare colpi se vorrà piazzarsi almeno in seconda posizione.

Piero Vetrone