YOUTH LEAGUE- Napoli-Manchester City: non basta una grande ripresa per superare gli inglesi

Youth League

Youth League- Esposito, Scarf e Zerbin ci provano, ma a Frattamaggiore termina 5-3 per il City. Discorso qualificazione ancora aperto.

Dopo la buona prestazione offerta sabato scorso dal Napoli Primavera in campionato sul campo del Bologna (clicca qui per l’articolo), questo pomeriggio allo Stadio “Ianniello” di Frattamaggiore gli azzurrini sono scesi in campo contro gli inglesi del Manchester City per disputare la 4° giornata –Girone F della Youth League.

Primo tempo assolutamente da dimenticare per i ragazzi di mister Lorentino Beoni che subiscono addirittura cinque reti dagli inglesi. Ad aprire le danze ci pensa Taylor Richards, seguito qualche minuto dopo dalla marcatura di Touaizi per il 2-0 City. Entrambi si ripetono realizzando il terzo e il quinto gol, invece la quarta rete porta la firma di Garre.

Nella ripresa si vede un altro Napoli, più motivato e voglioso nel provare ad accorciare almeno le distanze. Al 55′, sugli sviluppi di un calcio d’angolo da sinistra battuto da Gaetano, il difensore Esposito stacca di testa e insacca alle spalle del numero 1 inglese. I ragazzi di mister Beoni sembrano galvanizzati dal gol e continuano ad attaccare. Al 61′ Scarf approfitta di un errore in area di Rosler gli ruba palla e gonfia la rete per il 2-5 a favore del City. Al 74′ Napoli vicinissimo al terzo gol: Gaetano riceve palla centralmente, spalle alla porta si gira e calcia alla sua maniera, ma Grimshaw con un grande intervento manda in angolo. Il terzo gol partenopeo è comunque nell’aria. All’80’ Zerbin riceve un cross da sinistra da parte di Russo, anticipa tutti e insacca. I padroni di casa negli ultimi minuti continuano ad essere generosi, la difesa inglese resiste e, dopo cinque minuti di recupero, il direttore di gara dice che può bastare.

Allo Stadio “Ianniello” di Frattamaggiore il Manchester City vince 5-3. Inglesi superiori al Napoli in lungo e in largo nel primo tempo con la formazione azzurra in grave difficoltà, nella ripresa però gli “scugnizzi” hanno una reazione d’orgoglio importante realizzando tre reti.

Con questo risultato gli azzurrini restano in classifica a 4 punti scivolando al terzo posto. Il Feyenoord non va oltre l’1-1 in casa dello Shaktar Donetsk e si piazza al secondo posto ad una lunghezza in più del Napoli. Per la qualificazione saranno decisive le ultime due giornate, nella prossima gli azzurrini ospiteranno lo Shaktar Donetsk martedì 21 novembre, mentre nell’ultima giornata del girone Gaetano e compagni saranno di scena in Olanda contro il Feyenoord mercoledì 6 dicembre.

Piero Vetrone