ALLIEVI PRO – Benevento e J.Stabia ok, Paganese 1-1 a Napoli per Casertana e Ischia occasione persa. Risultati 10° giornata

   

ALLIEVI PRO: Vincono anche Siena, V.Entella, Bologna, Renate, Juventus, Fidelis Andria, Cosenza e Sassuolo. Brutte sconfitte per Sampdoria, Roma e Lecce

Si è disputata domenica 15 novembre la 10^ giornata del campionato Allievi Lega Pro. Tra le squadre campane che questa settimana hanno ottenuto i tre punti da segnalare soltanto la Juve Stabia (prima nel girone F) e il Benevento (che sale al terzo posto nel girone E).

Di seguito, analizziamo i match più importanti dei 6 gironi:

GIRONE A

Continua il momento positivo per l’Alessandria che batte il Genoa per 3-1 e si conferma al primo posto in classifica con 25 punti staccando Spezia, Torino e Pavia (tutte a 20 punti); per i liguri in rete ancora una volta l’attaccante Flavio Junior Bianchi che si porta a 11 gol in totale. Lo Spezia di mister Aliboni perde a Chiavari contro la Virtus Entella ma gioca una partita di notevole intensità dove è mancato soltanto il gol. La Virtus Entella va in gol al 35′ con Manca; nel finale del primo tempo il difensore Corbo sfiora il gol del pareggio ma il suo colpo di testa colpisce prima la traversa e poi il palo. Nella ripresa ci prova più volte l’attaccante Morachioli ma senza fortuna e il match termina con la sconfitta degli spezzini. Buona la prova del portiere Di Marco dell’Entella che in più occasioni ha detto no al gol degli ospiti. La Juventus ne fa 4 in trasferta, sul campo di Magnago (Milano) dell’Aurora Pro Patria, con il giovane talento Hans Nicolussi Caviglia che realizza una tripletta. Il Torino invece risponde con 5 gol a Genova contro la Sampdoria con il granata Gonella che realizza la rete del vantaggio e il suo sesto gol personale in questa stagione.

GIRONE B

Non fanno ormai più notizia i gol di Adorante dell’Inter che con la doppietta realizzata a Brescia (1-4 risultato finale) sale a 7 reti nella classifica marcatori del gir. B ad una sola lunghezza da Sow dell’Albinoleffe. Importante e prestigiosa vittoria del Renate che batte, in trasferta, 2-1 il Milan. I rossoneri di mister Nava passano subito in vantaggio con Negri ma i brianzoli realizzano il gol del pari sempre nella prima frazione di gioco. Nella ripresa arriva il 2-1 finale per il Renate che, con questa vittoria, balza al primo posto in classifica. Nel prossimo turno in programma Cremonese-Milan e Renate-Pro Piacenza.

GIRONE C

Finisce in parità 0-0 il match clou di giornata tra Ancona e Sudtirol; entrambe le squadre hanno colpito un palo nel primo tempo. I capocannonieri delle due compagini Tappeiner (Sudtirol) e Zepponi (Ancona) non gonfiano la rete e restano quindi nella classifica capocannonieri rispettivamente a 6 e 9 gol totali. In classifica proprio le due squadre comandano ancora il girone con 21 punti seguite dal Verona che non ne approfitta in quanto perde in casa contro il Mantova. In coda il Rimini pareggia 1-1 in casa contro il Santarcangelo e il Pordenone batte il Cittadella con il friulano Dri che segna la terza rete in campionato. Il Cesena, senza il suo bomber Buso, strappa un punto sul campo del Padova.

GIRONE D

Il Bologna di mister Collina batte 3-0 il Modena nel derby dell’Emilia. Al 1′ su calcio di rigore trasforma il capitano dei rossoblù Mazza, poi ancora Mazza e Mutti al 9′ del s.t. portano a 3 le reti per i felsinei che salgono a 18 punti mentre il Modena resta ultimo a 2. Una curiosità: il Bologna fino ad ora non ha pareggiato alcuna partita (6 vittorie e 4 sconfitte). La Fiorentina perde 4-0 in casa contro il Prato mentre la Robur Siena realizza l’ottava vittoria consecutiva (clicca qui per articolo). Il Sassuolo trova un’altra vittoria e anche il terzo gol in campionato dell’attaccante Giuseppe Aurelio che, dopo l’ottima prova della settimana scorsa contro il Pontedera, si ripete a Pistoia realizzando la rete del 2-0 su rigore. In classifica Pisa e Robur Siena comandano con 25 punti e domenica prossima al “Bertoni” di Siena si affronteranno proprio le due squadre in un match sicuramente avvincente.

GIRONE E

Vittoria per il Benevento di mister Ignoffo che batte 2-0 il Lanciano (clicca per risultati giovanili della “cantera sannita”) e si porta solitario al terzo posto in classifica con 20  punti; per i giallorossi padroni di casa in gol Pinto e Martone. La Casertana di mister Bovienzo perde 1-0 a Teramo (Leggi qui per la cronaca del match) e nel prossimo turno riceverà, tra le mura amiche del campo “Terra di Lavoro” di Marcianise, proprio i cugini del Benevento che si trovano in un ottimo stato di forma. L’Aquila-Lupa Roma, giocatasi sabato pomeriggio, termina 0-2 con Svidercoschi che torna al gol e si porta a 9 in totale con Antonelli della Roma a 7 e Di Federico del Pescara a 6 che lo inseguono. Il Pescara gioca un match con cuore e determinazione e riesce ad espugnare il campo della Roma per 3-2. In classifica Lupa Roma a 24, Pescara a 23 e Benevento a 20. Nel prossimo turno derby Casertana-Benevento e la capolista Lupa Roma ospiterà l’Ascoli.

GIRONE F

Scoppiettante 3-3 tra Akragas e Matera con il giovane materano Dellino autore di due gol. Il Catania scivola in casa 1-2 contro la Fidelis Andria; importante vittoria anche per il morale dei pugliesi che riscattato lo 0-4 casalingo subito nella scorsa giornata ad opera del Cosenza. Nel derby campano il Napoli di mister Marino fa 1-1 contro la Paganese (clicca qui per la cronaca del match). In Juve Stabia-Catanzaro l’eroe di giornata è senza dubbio Bisceglia; gli stabiesi passano subito in svantaggio ma Chirullo pareggia i conti al 32′. Nel finale di gara sale in cattedra proprio Bisceglia che realizza una doppietta regalando cosi’ 3 punti alle vespe che ora sono al comando con 28 punti. Resta al secondo posto l’Ischia con 22 che perdono a Monopoli; gli isolani riescono a trovare il pareggio dopo l’iniziale vantaggio dei pugliesi ma nulla possono nel secondo tempo quando i padroni di casa portano il risultato sul 3-1. Al terzo posto sale il Martina Franca che conquista una prestigiosa vittoria sul campo del Lecce; i tarantini già dopo 13 minuti sono sul 2-0 grazie alle reti di Diana e Verdicchio. Il Lecce prova a raddrizzare la gara ma il risultato finale non cambia. Cosenza-Messina finisce 3-1; il solito Carini porta in vantaggio i siciliani (e sono 6 i gol personali per il bravissimo atttaccante realizzati nelle ultime 3 giornate) ma i calabresi prima segnano una doppietta con Tribulato, poi fanno il tris finale con Pellegrino al 20′ del secondo tempo. In coda Messina e F.Andria sono a 9 punti poi Napoli e Lecce a 8 e Paganese ultima a 6 punti

Pierderigi Vetrone