Cannavaro: “Con James e Manolas Napoli da scudetto. Sarri? Perché non è tradimento…”

 
 
   

Cannavaro: “Con James e Manolas Napoli da scudetto. Sarri? Perché non è tradimento…”

Cannavaro: “Con James e Manolas Napoli da scudetto. Sarri? Perché non è tradimento…”. Fabio Cannavaro parla ai microfoni de ‘La Gazzetta dello Sport’. Vi proponiamo alcuni passaggi della lunga lunga intervista in cui l’ex Juve e Napoli tratta tanti argomenti.

Serie A? Mi auguro che il nostro campionato cresca. Conte e Sarri tornano arricchiti dall’esperienza al Chelsea, Ancelotti in giro per l’Europa ha vinto tutto. Però, non è che Allegri o Spalletti fossero scarsi. Capisco che in certe situazioni; o cambi giocatori o allenatore. E la seconda soluzione è più semplice per ridare stimoli alla squadra.

Lasciamo perdere le questioni di tradimento, perché parliamo di professionismo. Secondo me a Napoli nella scorsa stagione da gennaio ha pesato il distacco abissale dalla Juve in campionato, che ha spento l’entusiasmo. Con Sarri la gente si divertiva di più e sognava lo scudetto. Ora la situazione può cambiare a favore di Carlo”.

Cannavaro: “Con James e Manolas Napoli da scudetto. Sarri? Perché non è tradimento…”

Sarri nemico? No. Perché Ancelotti parte dal lavoro già fatto e ha un’ ossatura di squadra ben definita. Gli altri dovranno impostare il lavoro nuovo e avranno bisogno di tempo. Speriamo gli ambienti glielo diano. Spero non facciano “pagare” a Sarri e Conte i loro precedenti rispettivamente di antijuventinità e di juventinità. Il calcio è fatto di campanili, ma le società sono solide per ragionare sul progetto”.

Napoli? Un avvio buono degli azzurri credo sia probabile. James di sicuro porta entusiasmo, ma da solo non basta per lo scudetto. Il salto di qualità lo fai con Manolas. Il greco in coppia con Koulibaly sarebbe eccezionale. Sanno difendere alto e basso, nel breve e in campo aperto. Eccellenti nell’uno contro uno. Con due così puoi attaccare con più uomini e creare superiorità numerica. I grandi club hanno centrali con queste caratteristiche per arrivare in fondo alla Champions. Il Liverpool Van Dijk, il Real Sergio Ramos e Varane. L’Ajax è arrivato a un soffio dalla finale con De Ligt”.

Juve? In Italia resta la favorita, ma in Europa serve qualcosa in più. Soprattutto in trasferta. Lì devi andare a giocartela e la mentalità del nuovo allenatore è importante. Tra l’altro il Maurizio del Chelsea lo vedo più elastico ed efficace sulla squadra. Alla Juve potrà mostrare meglio le sue qualità, anche se sarà difficile rivedere il gioco spettacolare del Napoli”.

Leggi anche:
Pedullà: “James ha fatto una promessa ad Ancelotti, ma il gioco di Florentino è chiaro…”

Potrebbe interessarti anche:
Gazzetta – Veretout sbarca a Napoli in tarda serata: il motivo

Sullo stesso argomento:
Allarme Koulibaly, Il Mattino: “La clausola è un giallo: può liberarsi subito e andare anche alla Juve”

Oppure potrebbe interessarti anche:
James Rodriguez-Lozano, Gazzetta: “Se arrivano entrambi il Napoli ha un attaccante di troppo”

Extra:
In barca da Ronaldo, Libero distrugge Sarri: “Atteggiamento provinciale che monta un sospetto…”

Iscriviti al canale Telegram di ForzAzzurri

   
 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *