Chelsea, Sarri: “Ritorno in Serie A? Per ora no. C’è una differenza tra Chelsea e Napoli. Mi arr**a giocate così tanto”

   
Sarri juventus
   

Il tecnico del Chelsea, Maurizio Sarri, ha parlato ai microfoni di Sky Sport nel post gara di Europa League:

Maurizio Sarri parla del match contro i tedeschi a Sky Sport: “Sapevamo che sarebbe stata una partita difficile. Quando la partita si apre loro sono una squadra pericolosa. Abbiamo finito la benzina nel secondo tempo, per uno spettatore neutrale è stata sicuramente una bellissima partita. Per andare in Finale di Coppa di Lega abbiamo eliminato Liverpool e Tottenham che ora sono in finale di Champions, togliere qualche coppa inglese darebbe ancora più energie alle squadre inglesi che hanno raggiunto un livello incredibile. Non è semplice, ci sono tante diversità di mentalità, alimentazioni ed altro. E’ un mondo molto diverso dal nostro, in certi aspetti devi anche mollare qualcosa”.

“Giocare così tante partite mi dispiace ma mi arrapa, i giocatori inglesi sono abituati a giocare di continuo. Gli allenatori della Premier sono tutti allenatori europei, si comincia a giocare un calcio tattico e più organizzato anche qui, ma i ritmi sono rimasti quelli del calcio inglese. Mi dispiace non aver lavorato sulla tattica difensiva come avrei voluto, il gol di oggi non si può prendere. Tanti giocatori sono forti a livello individuale ma sono portatori di palla e innescare nella loro mentalità il fatto di muovere la palla veloce e di prima non è facile. Non si può snaturare certi campioni, forse sarebbe anche controproducente. Il Chelsea non è bello come il Napoli perché ha più giocatori con caratteristiche individuali. Rivedermi in Serie A? Non lo so, al momento no”.

Potrebbe interessarti anche:
Moreno Ferrario a KK: “Assurdo parlare di stagione deludente, la gente critica senza fare le giuste considerazioni, bisogna crescere”

Sullo stesso argomento:
Sarri in finale di Europa League, Pistocchi se la gode: “I colleghi che lo volevano esonerarlo da mesi…”

Leggi anche:
Gianni Di Marzio a Radio Marte: “Ancelotti vuole che il suo gioco si svolga sugli esterni, bisogna acquistare calciatori con determinate caratteristiche”

Oppure potrebbe interessarti anche:
CRC – Chiarello: “Non si vince in Europa senza un bel gioco, Ajax sfortunato”

Iscriviti al canale Telegram di ForzAzzurri

   
 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *