Come il Carpi ha conquistato la Serie A

 
 
   

Nel Campionato Italiano di Calcio 2015/2016 tre Regioni dispongono di ben tre squadre a testa. Queste sono la Lombardia (Milna, Inter e Atalanta), Lazio (Roma, Lazio e Frosinone) ed Emilia Romagna (Bologna, Sassuolo e Carpi). Di queste nove squadre ben due affrontano la Serie A per la prima volta: il Carpi (che a dire il vero conquistò la Serie B per la prima volta nel 2012/2013 dopo una famosa vittoria ai play off contro il Lecce) ed il Frosinone (secondo lo scorso anno dietro il Carpi, ma che disputava il Campionato di Serie B dal 2006/2007).

Oggi parleremo del Carpi. L’Emilia Romagna non è nuova a questi exploit. Ricordiamo che già nel 2013/2014 aveva portato il Sassuolo per la prima volta in Serie A, e che questo ha già disputato due Campionati più che dignitosi, riuscendo sempre ad ottenere la salvezza (in maniera più complicata, a dire il vero, nel suo primo anno di Serie A).

Che Carpi e Sassuolo siano società meritevoli lo dimostra il fatto che le squadre di Calcio hanno ottenuto talmente tanto da non esserne preparate. Infatti, nessuna delle due squadre ospita uno stadio cittadino. Il Carpi, il cui comune di 70.000 abitanti si trova nella provincia di Modena, disputerà le sue partite allo Stadio Alberto Braglia di Modena. Il Sassuolo, il cui Comune di 40.000 abitanti sempre nel Comune di Modena, come negli anni precedenti, disputerà gli incontri casalinghi al Mapei Stadium di Reggio Emilia. I tifosi della città di Modena potranno tifare per entrambe e seguire ora una ora l’altra. Sempre che non vogliano seguire il Modena, in Serie B dal 2003/2004! Non c’è che dire nella Provincia di Modena si gioca bene a calcio e lo si pratica con passione e professionalità.

carpiIl Carpi Football Club 1909, come dice il nome stesso ha una storia molto antica. Paragoniamo, ad esempio, a quella della Società Sportiva Napoli 1926 [Leggi anche Il Napoli non ha 89 anni! Ecco perché].
Come detto la storia di del Carpi non brilla certo per tutto il periodo che va dalla sua fondazione. Disputò il suo primo campionato di Serie C nel 1936/1937 per completamento organici (non avendo meritato la promozione sul campo). Con la meritatissima, invece, promozione del 1988/1989 riconquistò un posto in Serie C1. Nell’anno 2000, purtroppo, anche il Carpi conosce l’onta del fallimento e dovrà ricominciare dal Campionato di Eccellenza. Le difficoltà, però, non sono ancora finite e nel 2002 (l’anno in cui Presidente della Società era un certo Salvatore Bagni!) [Leggi anche L’autorete di Ferrario: 26 aprile 1981 Napoli-Perugia 0 – 1] il Carpi Calcio dovrà cedere il titolo sportivo al neonato Carpi Football Club 1909.

Da allora, però, dopo un periodo di assestamento, la squadra ha cominciato un percorso di vittorie. Nel 2009/2010 viene ammesso in Lega Pro Seconda Divisione per completamento organici (dopo i play off persi con il Pianura, 5 – 0 del Carpi al Pianura e 8 – 2 per il Pianura allo Stadio Simpatia [Leggi anche Giuntoli ai raggi X Scopriamo chi è il nuovo DS del Napoli]. Nel 2010/2011 la promozione dalla Lega Pro Seconda Divisione alla Lega Pro Prima Divisione. Come già detto nel 2012/2013 la promozione in Serie B. L’anno scorso la meritatissima promozione in Serie A, avendo vinto il Campionato con 9punti di vantaggio sul Frosinone e 12 su Vicenza e Bologna (che avrebbe poi conquistato la promozione in Serie A ai play off) [Leggi anche Bologna Napoli = 2 – 4. Il Napoli vince il suo secondo scudetto!].

Tra i nomi famosi della storia calcistica del Carpi vale la pena soffermarsi, oltre che sul già citato Salvatore Bagni (che cominciò la sua carriera da calciatore proprio nel Carpi) e su Marco Materazzi (eroe nazionale nei Mondiali di Calcio del 2007) che disputò nel Carpi il campionato del 1996/1997 in C1 con il Carpi, realizzando ben 7 gol, su due nomi di allenatori Luigi de Canio e Walter De Vecchi (il secondo a dire il vero famoso più per le prestazioni da calciatore che da allenatore).jerry-mbakogu-78305
Oggi le stelle sono l’allenatore Fabrizio Castori, 62enne di San Severino Marche, il centrocampista e capitano Fabrizio Porcari ed il nigeriano Jerry Mbakogu, capocannoniere della squadra lo scorso anno con 15 gol.
Riproponiamo (da You Tube) la partita Carpi Bari 0 – 0 del 28/04/2015 che segnò la promozione del Carpi in Serie A e, poi, Lecce Carpi 1 -1 del 16/06/2013 che segnò la promozione in Serie B (l’andata aveva visto la vittoria del Carpi per 1 -0).

Ultima curiosità: entrambe le promozioni sono avvenute con squadre pugliesi!

Amedeo Gargiulo

https://www.youtube.com/watch?v=1oD1vb10lyU

Iscriviti al canale Telegram di ForzAzzurri

   
 
Amedeo Gargiulo

About Amedeo Gargiulo

Laureato in Lettere Moderne alla Federico II di Napoli nel 1997. Seconda Laurea in Storia all'Alma Mater di Bologna nel 2012. È insegnante di Materie letterarie negli Istituti di Istruzione secondaria di II grado alla Sez. Ospedaliera Gozzadini-S. Orsola di Bologna. È giornalista pubblicista dal 2017.