De Laurentiis: “Ancelotti? Quando è arrivato a Napoli ho capito una cosa. Allegri voleva un azzurro…”

De Laurentiis Fake Bari

Il presidente del Napoli Aurelio De Laurentiis ha rilasciato alcune dichiarazioni ai microfoni di Sky Sport:

“Ancelotti? Ci sentiamo da cinque anni. Quando è arrivato a Napoli ho visto che era tutto vero ciò che pensavo di lui. La cosa straordinaria è che non ha niente da dimostare. Divento matto quando vedo gli allenatori che si disperano in panchina. Lui, invece, no: accade solo raramente quando la squadra non risponde alle sue indicazioni. Ancelotti è una persona distesa, tranquilla, che dà serenità anche agli altri”.

“Liverpool? Può accadere di tutto: non dipenderà solo dal nostro gioco in un teatro del calcio come Anfield, terribile. Lì sei nella fossa dei leoni. Dipenderà anche da ciò che accadrà negli altri stadi del nostro girone: il nostro imperativo dovrà essere solo vincere, vincere, vincere e mi dispiace dirlo con questo tono destrorso. Moratti me chiese Hamsik tanti anni fa, ma anche Allegri, sia ai tempi del Milan che alla Juventus, ma è rimasto con noi. Meret? Non è stato fortunato, ma si sta pregustando il suo esordio e quando scenderà in campo farà una prestazione incredibile, da manuale”.