Pubblicato il: 23 Novembre 2020 alle 6:27 pm

De Zerbi è uno show continuo, beato chi ci butta un occhio

De Zerbi

De Zerbi candida il Sassuolo ad un posto in Champions e sogna il miracolo Leicester

Il Sassuolo brilla in campionato e vola al secondo posto. La squadra emiliana stupisce tutti e mostra al mondo del calcio l’allenatore del futuro, Roberto De Zerbi

La favola Leicester è la più grande impresa del mondo calcistico dai tempi del Mondiale vinto da Maradona, solo contro tutti. Per tanto tempo si è discusso in Italia, della possibilità che la favola vissuta da Ranieri, potesse ripetersi anche nel nostro Campionato. Qualcuno ha azzardato l’ipotesi Atalanta, che tanto ha incantato sia in patria che in Europa. La squadra di Gasperini però, non sarebbe una sorpresa, ormai è una big della Serie A, grazie ad un progetto lungimirante, sia sportivamente sia dal punto di vista imprenditoriale. Qualcuno però si è messo in testa che la storia scritta dal Leicester, può ripetersi anche qui. E quel qualcuno si chiama Roberto De Zerbi. L’allenatore del Sassuolo è in questo momento, senza dubbio alcuno, il miglior tecnico in Italia. La squadra emiliana è la più bella da vedere nonostante la grande differenza con squadre più quotate. Ha battuto il Napoli senza il tridente titolare. Ha dominato contro il Verona, che prima della sosta era stato in grado di fermare il Milan di Ibrahimovic. Il secondo posto in Campionato è più che meritato, forse addirittura stretto. Il gioco espresso si rifà a quello del Napoli di Sarri, avvicinandosi enormemente alla bellezza estetica di quella meravigliosa macchina da guerra. Chiriches non è Koulibaly, Boga ne ha ancora di strada da fare per raggiungere i livelli di Insigne, eppure basterebbe dare una maglietta azzurra ai neroverdi e una cicca in bocca a De Zerbi e faremmo fatica a distinguere le due squadre. Il tecnico bresciano, ha innalzato il livello della qualità dei propri giocatori, come quasi nessuno è mai stato in grado di fare. Locatelli è uno dei leader della nazionale di Mancini e Berardi pian piano sta scalando le gerarchie azzurre. Djuricic era una riserva del primo Benevento in serie A mentre oggi sarebbe titolare in almeno 15 squadre. Il Sassuolo si candida prepotentemente per un posto nelle coppe europee ed il maggior artefice di questo miracolo è Roberto De Zerbi, un allenatore che non sfigurerebbe al Barcellona, anzi probabilmente sarebbe il nome migliore per rifondare la squadra di Messi. Beato chi ci butta un occhio. L’Inter a fine anno molto probabilmente si separerà da Conte e potrebbe pensarci seriamente. Anche il Napoli, in caso di addio di Gattuso, potrebbe ricostruire le meraviglie dell’epoca di Sarri, con un tecnico legato molto alla piazza partenopea. Ad oggi De Zerbi ha rifiutato tutte le grandi offerte per godersi il percorso al Sassuolo, forse consapevole che la favola di Ranieri, può ripetersi anche qui e renderlo leggenda.

 

                                                                                                Mario Porcaro

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *