Donatelli (ds Genoa) a Radio Crc: “Giaccherini? Grande giocatore, ma non abbiamo previsto alcun incontro col Napoli”

   

A Radio Crc nella trasmissione “Si gonfia la rete” di Raffaele Auriemma è intervenuto Mario Donatelli, direttore sportivo del Genoa:

“Juventus e Napoli occuperanno le prime due posizioni nel prossimo campionato, al terzo posto invece non so chi arriverà. La Juve non credo che si privi di Bonucci senza avere un’alternativa valida e pronta. Rugani è già da 2 anni nella rosa bianconera per cui vedremo come si comporterà. La Juve resta la squadra da battere, ma subito dopo c’è il Napoli che ha dei giocatori straordinari, ha fantasia, tecnica e gioca benissimo a calcio. Il Milan ha rivoluzionato tanto e c’è da capire se tutti i calciatori risponderanno subito e poi aspettiamo l’Inter che è partita in sordina, ma tirerà fuori colpi importanti. 

Lazović sarà ancora del Genoa, non verrà ceduto e farà parte certamente del nostro organico. Giaccherini è un grande giocatore e può stuzzicare l’appetito di tante squadre, non solo la nostra. A prescindere da Giaccherini, il Genoa sta cercando di costruire una squadra che possa far meglio rispetto all’anno scorso, poi sarà il campo a decidere. Simeone è a tutti gli effetti un giocatore del Genoa e se arriverà un’offerta importante da parte di una squadra migliore del Genoa vedremo, altrimenti sarà ancora un nostro giocatore. Non so se il Torino sia interessato a Simeone, non so rispondere. Non abbiamo previsto alcun incontro col Napoli.

Preziosi è in sella, più di prima. Il presidente è sempre lì e molto attivo sul mercato. Quello che vorrà fare del suo futuro poi, bisognerà chiederlo a lui. 

Pellegri è un giovanissimo, ha 16 anni e sta iniziando a giocare a calcio adesso. Ha dimostrato di avere la stoffa ed è un predestinato”.