NAPOLI- Youth League: la Primavera si sveglia troppo tardi contro lo Shakhtar

Napoli
   

Napoli- La Primavera azzurra quest’oggi era impegnata in Youth League contro la formazione ucraina dello Shakhtar Donetsk.

Questo pomeriggio, con inizio alle ore 14:00, presso lo Stadio “Ianniello” di Frattamaggiore (Na) si è giocata la gara tra Napoli e Shakhtar Donetsk, valida per la 5°giornata della competizione internazionale della Youth League riservata alla categoria Primavera.

Gli azzurrini di mister Beoni, dopo la cocente sconfitta subita sabato scorso sul campo della Fiorentina per 4-1, ne hanno incassata un’altra, stavolta per 1-2.

Il primo tempo è abbastanza equilibrato con le due compagini che non producono spettacolo. Al 20′ gli ucraini ci provano con Kashchuk, ma il suo tiro termina fuori. Il Napoli cerca di fare la gara, ma sono ancora gli ospiti a rendersi pericolosi al 30′ con un colpo di testa di Muravskyi, la palla finisce ancora fuori dallo specchio della porta. Al 38′ il Napoli reclama per un penalty a seguito di un fallo commesso in area ucraina su Zerbin, l’arbitro non ravvisa gli estremi per il rigore e lascia proseguire.

Al 42′ lo Shakhtar va in vantaggio: cross dalla sinistra, palla in mezzo per Kashchuk che batte Schaeper da due passi.

Nella ripresa al 58′ gli ospiti soffrono nella propria area per una doppia conclusione azzurra da parte di Marino e Zerbin, la palla non vuole però entrare. Al 72′ arriva la doccia fredda in casa partenopea: errore difensivo di Schiavi che si fa rubare palla sulla fascia sinistra azzurra, ne approfitta Melichenko che entra in area e da posizione defilata batte Schaeper. Sotto di due reti, gli azzurrini di mister Beoni diventano più aggressivi e chiudono gli ucraini nella propria metà campo.

Al 78′ da un traversone la palla viaggia in area ospite, la blocca in uscita il portiere Kucherenko, ma la “regala” a Zerbin che da due passi a porta sguarnita segna la sua seconda rete in Youth League. Il Napoli sembra rinfrancato e continua ad assediare la zona difensiva avversaria, ci prova subito dopo Mezzoni sulla destra, palla in mezzo, libera la difesa ucraina.

All’84′ tocca a Schiavi che dal vertice sinistro dell’area nero-arancione fa partire un bel destro a giro, la sfera termina alta. Il Napoli reclama per un paio di rigori non decretati dall’arbitro, di cui uno clamoroso per un tocco col braccio in area ucraina di un difensore, ma dopo 6 minuti di recupero la gara termina con la vittoria dello Shakhtar per 2-1 sugli azzurrini.

Per i campani è una sconfitta che potrebbe pesare come un macigno ai fini della qualificazione agli Ottavi di Finale. Dall’arrivo di mister Beoni sulla panchina azzurra in luogo di Giampaolo Saurini, tra campionato e Youth League, il Napoli Primavera ha incassato tre sconfitte ed ottenuto due vittorie in campionato contro Bologna e Sassuolo.

napoli

A seguito dello 0-0 tra Manchester City-Feyenoord la classifica del Girone F è la seguente:

Manchester City 13, Feyenoord 6, Napoli 4, Shakhtar Donetsk 4

Nella prossima giornata si gioca Feyenoord-Napoli, un match decisivo per il passaggio del turno. Gli azzurrini devono però soltanto vincere in Olanda e dare uno sguardo al risultato  finale di Shakhtar- Manch. City…

FORMAZIONI UFFICIALI NAPOLI-SHAKHTAR DONETSK  1-2

NAPOLI-Schaeper; Schiavi, Esposito, Senese, Scarf; Micillo, Otranto; Mezzoni, Gaetano, Zerbin; Russo. All. Beoni

SHAKHTAR- Kucherenko; Muravskyi, Bondar; Kashchuk; Konoplia, Yakimets, Kryskiv, Pavlish; Topalov; Chagovets, Kulakov. All. Shyshchenko.

Piero Vetrone