Fagioli: “Ti spezzo le gambe mi disse uno, per riprendermi puntai sul Milan ma perse. Andai sempre più sotto”

Fagioli

Il Messaggero – Fagioli: “Ti spezzo le gambe mi disse uno, per riprendermi puntai sul Milan ma perse. Andai sempre più sotto”.

L’edizione odierna del quotidiano, ha riportato alcuni spezzoni sulle dichiarazioni di Nicolò Fagioli alla Porcura Federale. Il giocatore ha ammesso di aver scommesso su siti illegali, avendo a che fare anche con delinquenti: “’Ti spezzo le gambe’, mi disse uno… Per riprendermi puntai su una vittoria facile del Milan, ma la squadra avversaria ebbe la meglio. E io andai sempre più sotto”.

 Fagioli ha parlato anche del suo rapporto con Sandro Tonali, conosciuto in nazionale Under 21 nel ritiro di Tirrenia 2021 e anch’egli coinvolto nel caso scommesse: “L’ho visto col telefonino e scommetteva, non sono riuscito a vedere se sul calcio o su altri sport, e gli ho chiesto cosa stesse facendo e lui mi rispose che potevo farlo anch’io perché i movimenti non erano tracciabili. Da quel momento ho cominciato a puntare anche io perché lo facevano gli altri e non mi ponevo il problema se i siti fossero regolari o meno. E nell’ambiente si vociferava che anche lui (Tonali, ndr) avesse ingenti debiti in giro”.

Il giornale, ha precisato che Fagioli ha scommesso dal 2021 (giocava nella Cremonese) a maggio 2023, sia presso soggetti autorizzati ma anche su agenzie o soggetti non autorizzati, e quindi illegali. Tanto che, sempre il centrocampista della Juve, chiosa: “A un certo punto ho iniziato a giocare anche su Eurobet (sito legale, ndr), ero ossessionato e disperato”.

Fonte foto: (Football Pictures, via Getty Images) – Flickr.com

PER LEGGERE TUTTE LE NOTIZIE SUL NAPOLI  CLICCA QUI

Caso scommesse – Accordo tra legali di Fagioli e Procura sul patteggiamento: la squalifica

Ostigard: “Partenza Kim? Dispiaciuto, ma ne ho avuto vantaggio. Lo scudetto non sarà facile”

CONTENUTI EXTRA FIRST RADIO WEB

Lazio, Immobile sempre più lontano dalla capitale

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *