Pubblicato il: 24 Marzo 2015 alle 9:27 am

FIGC, ecco chi sarà il successore di Tavecchio

capello

Non è trascorso nemmeno un anno da quell’11 agosto 2014 in cui Carlo Tavecchio è stato eletto presidente della FIGC, con il 63,63% dei voti battendo l’altro candidato Demetrio Albertini. Eppure già si parla di successione. Di certo stanno pesando le polemiche sollevate da Aurelio De Laurentiis nelle ultime ore. Ma pesano anche gaffes, scandali e la scomoda presenza del presidente della Lazio, Lotito, che non è mai andata giù alla maggior parte dei presidenti della Serie A

E c’è chi spinge per dare un volto nuovo già da quest’anno alla Federcalcio avanzando la candidatura di una figura di spicco del calcio italiano che ha fatto della coerenza e competenza le sua armi vincenti: Fabio Capello. Sarebbe lui, infatti il papabile nuovo presidente della FIGC sebbene sia lo stesso Capello a respingere questa suggestiva ipotesi di una sua possibile candidatura: “Faccio già fatica a lavorare in una nazionale – racconta don Fabio a “Radio Anch’io Sport” – perché sto poco sul campo ed il mio ciclo da commissario tecnico si sta chiudendo”. Parole decise ma che ai più sono sembrate di apertura piuttosto che di chiusura.

Fabio Capello è ancora ct della Russia, con la quale ha avuto diversi problemi di pagamenti: “Non ne voglio parlare”, ha tagliato corto l’ex commissario tecnico dell’Inghilterra. SDalle sue parole si percepisce come sia agli sgoccioli la sua epoca come allenatore su una panchina e per come parla dei problemi del calcio, già si intravede il suo prossimo ruolo per stare dietro una scrivania. Magari al comando del Calcio italiano. Parla dei problemi del calcio e parla anche della questione stranieri che sta tenendo banco nel nostro Paese: “In Russia, per esempio, il regolamento impone alle squadre di avere quattro giocatori russi. Gli stranieri sono di discreto livello, quelli di alto livello fanno la differenza e migliorano i campionati. In Italia i migliori giocatori vanno sempre via, mentre una volta arrivavano e miglioravano il livello del torneo. Un altro nostro problema è che abbiamo pochi giocatori russi che militano all’estero”.

Massimo Avino

FIGC, ecco chi sarà il successore di Tavecchio

fonte: calcioefinanza

Massimo Avino

Massimo Avino

"La prossima volta voglio nascere a Napoli ed essere napoletano a tutti gli effetti" (Lucio Dalla)

View all posts by Massimo Avino →