Fiorentina-Napoli, Gazzetta: “In attesa del grande colpo saranno loro i protagonisti”

 
 
   

Fiorentina-Napoli, Gazzetta: “In attesa del grande colpo saranno loro i protagonisti”

Fiorentina-Napoli, Gazzetta: “In attesa del grande colpo saranno loro i protagonisti”. La Gazzetta dello Sport analizza il match di Firenze sottolineando due certezze in casa azzurra: Dries Mertens e Josè Maria Callejon.

“Nuovi stimoli e vecchie certezze. O meglio dire consolidate certezze. Perché se a José Maria Callejon e Dries Mertens dai del «vecchio» rischi solo una brutta figura, visto che parliamo di una coppia di trentaduenni che continua a divertirsi e a far divertire col pallone tra i piedi. Carlo Ancelotti sta già pensando come inserire Lozano nello schieramento di attacco, si sogna un colpo di mercato last minute in questo settore, ma intanto oggi a Firenze, una volta in più, le certezze sono loro: Callejon e Mertens, il primo esterno destro del 4-2-3-1, l’altro centravanti mica tanto falso (guardate i numeri di due e tre stagioni fa, tanto per capirci), saranno titolari contro la Fiorentina di Vincenzo Montella.

BANDA BASSOTTI —  Aspettando il tesseramento e l’inserimento di Hirving Lozano e con un Arek Milik con qualche indolenzimento muscolare, e forse pure mentale (viste le voci di mercato) a cercare la prima vittoria in campionato sarà la solita Banda Bassotti, con Lorenzo Insigne a completare il trio con lo spagnolo e il belga. Callejon, a parte il portiere, ha ricoperto un po’ tutti i ruoli: terzino destro, mediano, attaccante nel tridente, esterno di centrocampo. E il suo rendimento è stato sempre al di sopra della sufficienza. Ancelotti stravede per lui e venerdì, finito il mercato, con la società si discuterà il prolungamento di contratto.

Cosa ancora neanche accennata per Mertens che non se n’è fatto un cruccio, dichiarando pubblicamente di volere comunque restare e anzi rivestendo il ruolo di leader assoluto nel ritiro di Dimaro, dove ha chiesto pubblicamente a De Laurentiis di comprare altri campioni per alzare il livello competitivo di questo Napoli. Ora Dries vorrà lanciare il primo segnale all’ambiente del Napoli e soprattutto all’esterno. Segnare subito per il belga avrebbe una valenza particolare. Per l’impatto sul campionato, per la scala di valori interni della squadra e anche per i sogni di Dries che spera di superare Diego Armando Maradona (115 gol) e Marek Hamsik (123) nella classifica assoluta dei marcatori azzurri di tutti i tempi. Parte dal terzo posto, con 108 gol. E il primo suo in campionato (decisivo per il 2-1) lo segnò proprio a Firenze nell’ottobre del 2013.

COPPIA DI FATTO —   Un’immagine di questa estate ha colpito al cuore i tifosi napoletani, o meglio un video: Mertens, abbracciato a Callejon, che canta a Dimaro in piazza «’O Surdato ‘nnammurato», gustandosela a occhi chiusi. Poi sui social Dries ha scritto, con un pizzico di nostalgia, al compagno e amico: «Quanto ci siamo divertiti in questi anni!». Ma non è il momento degli addii, anzi questa coppia… di fatto è al suo settimo anno in azzurro e – nonostante il famoso detto – non mostra il minimo accenno di crisi. Anzi domani a Firenze: attenti a quei due”.

PER LEGGERE TUTTE LE NOTIZIE SUL NAPOLI CLICCA QUI

Calciomercato, Pedullà: “Llorente-Napoli slitta, c’è una speranza per Icardi”

Corbo elogia Ancelotti: “Finalmente un tecnico che parla da uomo vero. Merita un plauso soprattutto per un motivo”

Probabili formazioni Fiorentina-Napoli: nuovo modulo e reparto inedito per Ancelotti [GRAFICO]

Iscriviti al canale Telegram di ForzAzzurri

   
 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *