Gazzetta: “Di Lorenzo ha nascosto la trattativa col Napoli anche ai parenti. Ora ha un sogno”. Il retroscena

 
 
di lorenzo
   

La Gazzetta dello Sport rivela alcuni retroscena su Giovanni Di Lorenzo che ha nascosto la trattativa col Napoli anche ai parenti ed ora ha un sogno

Giovanni Di Lorenzo è arrivato Napoli in sordina, come primo acquisto, pagato meno di dieci milioni di euro. Ad accogliere l’ esterno arrivato via Empoli, tanto scetticismo ed un po’ di indifferenza.

E invece Giovanni Di Lorenzo ha saputo conquistare prima la fiducia di Ancelotti, che lo ha schierato tra i titolari nei primi due (big) match della stagione. Ed ora che il terzino destro azzurro ha conquistato anche la piazza, ecco il prossimo obiettivo: la Nazionale. Ne parla l’ edizione odierna de ‘La Gazzetta dello Sport’

La rosea elogia Di Lorenzo, in gol con la Juve, rivelando alcuni retroscena. Il 26enne esterno prima della tournée col Napoli non era mai stato in America. Insomma, la svolta professionale gli ha cambiato la vita.

“Quando nel maggio scorso è maturata la trattativa col Napoli, Di Lorenzo ha tenuto tutto nascosto ai familiari, quasi temesse quel sogno potesse infrangersi. Invece ora che quella maglia azzurra è diventata la sua seconda pelle ha ripreso a sognare, ad alzare sempre l’ asticella. Spera in una chiamata di Roberto Mancini. Il commissario tecnico della Nazionale ha già detto di tenerlo sotto osservazione”. 

PER LEGGERE TUTTE LE NOTIZIE SUL NAPOLI CLICCA QUI

Ultima ora:
Inter, la curva nord scrive a Lukaku: “Non è razzismo, in Italia lo facciamo per un altro motivo”

FOTO – La frecciatina di Reina e la risposta del tifoso: “Manchi solo ai ristoranti”

Leggi anche:
Serie A, l’A.d. De Siervo: “Novità sugli anticipi e posticipi. Nuova iniziativa contro il razzismo…”

Auriemma svela: “Il Napoli aveva in pugno Diego Costa, ecco perché non é arrivato”

Ufficiale, la Lega ha reso noto il programma fino alla 16esima giornata, ecco i match che saranno visibili su Sky e Dazn

Iscriviti al canale Telegram di ForzAzzurri

   
 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *