GENNARO RUGGIERO- Dalla M.Keller all’esordio in serie A passando per…Benevento!

 
 
gennaro ruggiero
   

Gennaro Ruggiero- Il centrocampista classe 2000 originario di Napoli ieri pomeriggio ha esordito in Serie a con la maglia del Palermo.

Maglia numero 61, compagno di squadra preferito Alessandro Diamanti. Infine, mister Bortoluzzi colui che ieri pomeriggio lo ha schierato dal primo minuto in Serie A nel match tra Palermo e Genoa terminata 1-0 per i rosanero. Tra i tantissimi ricordi che Gennaro Ruggiero conserverà dentro di sè, sicuramente queste persone appena elencate saranno custodite con grande gioia nel proprio cuore.

Ieri pomeriggio non è stata affatto una giornata “tranquilla”, insomma, per Ruggiero che ha giocato tutta la gara contro il Genoa alla stadio “Renzo Barbera” di Palermo. Alla vigilia del suo debutto la mente del classe 2000 sarà sicuramente volata ai tanti sacrifici fatti in questi anni. Nel 2014 Ruggiero ha lasciato la sua Napoli, la famiglia, la scuola calcio Mariano Keller dove era stato allenato da Gianluca Macone, il mister dai “giusti valori” (clicca qui per articolo) per approdare in un club importante di serie A: il Palermo

In quegli anni Ruggiero passò anche “davanti” al Napoli che, probabilmente, non valorizzò appieno le qualità umane e tecniche dello “scugnizzo” facendoselo scappare, ma c’e’ anche un’altra società campana che in quel periodo “bocciò” l’ex Mariano Keller.

Infatti, lo scouting che lavorava nel Benevento, dopo un’attenta selezione portò nel Sannio il talentuoso centrocampista in prova per qualche giorno nell’ottica di rafforzamento della categoria dei Giovanissimi Nazionali. Erano gli anni in cui a Benevento arrivarono molti giovani di valore, tra i quali Pinto, Crudo, Mario Frulio da Torre del Greco, il portiere Stefano Bruno da Grottaminarda e il bomber d’Acerra Vincenzo Dublino, tutti quelli che oggi rappresentano l’Oro del Sannio.

Tutti validissimi giocatori che in questa stagione appena conclusasi hanno ben figurato nella Primavera sannita. Ma Ruggiero non fu “scelto” all’epoca in quanto ritenuto “non pronto”.

La Campania non è stata generosa con Gennaro, soprattutto non l’ha “capito”, ma con umiltà e tantissimi sacrifici Ruggiero sta spiccando il volo nella bellissima Sicilia. E ora, testa all’Under 17, categoria con la quale Ruggiero nelle prossime settimane disputerà i Quarti di Finale con il Palermo con la speranza e l’obiettivo di conquistare il tricolore.

fonte: facebook

Piero Vetrone

Iscriviti al canale Telegram di ForzAzzurri