GIOVANILI CASERTANA- UNDER 17 e UNDER 15: che peccato a Teramo…

under 16 lega pro

Under 17 Casertana: dopo la vittoria nella 1^ giornata di campionato per 3-2 contro la Racing Roma, stavolta arriva una sconfitta in Abruzzo.

E’ da poco terminata la gara tra Teramo e Casertana, valida per la seconda giornata del campionato Under 17 Lega Pro, che ha visto vincitrice dopo gli ottanta minuti di gioco la squadra abruzzese.

Inizia subito benissimo la formazione di mister Quaglietta che va in vantaggio con Velotti ma il Teramo non sta a guardare e trova la rete del pari subito dopo con Campanile. Sul risultato di parità la Casertana sembra subire le iniziative degli abruzzesi, infatti i padroni di casa cercano più volte di entrare nell’area di rigore campana e in un’occasione riescono a guadagnarsi un calcio di rigore. Dal dischetto il Teramo fallisce l’occasione di passare in vantaggio ma il portiere dei falchetti Barbaro compie una grandissima parata salvando il risultato, come anche in altre tre circostanze. Ma nel finale sarà Mosca a regalare il gol del definitivo 2-1 agli abruzzesi, che significa tre punti per il Teramo e  tanto amaro in bocca per la Casertana.

L’Under 15 di mister Zagari nella gara che si è giocata stamattina nello stesso centro sportivo alle 11:30 ha subito una sfortunata sconfitta. Sotto per 2-0 alla fine della prima frazione di gioco per le reti dei teramani Titianu e Lombardi, i falchetti hanno reagito alla grande e nella ripresa hanno avuto il merito di pareggiare. Nel finale la beffa per gli ospiti che si sono dovuti piegare alla prodezza di Troka, bravissimo a realizzare il 3-2 finale con un pallonetto magistrale. Una prestazione in chiaroscuro quella fornita dalla Casertana, in difficoltà nel primo tempo ma completamente rinata nel secondo e che, con un po’ di fortuna in più, in Campania sarebbe potuta rientrare almeno con un punto. Mister Zagari in settimana dovrà lavorare, probabilmente, su questi improvvisi cali di concentrazione dei suoi uomini che comunque alla fine delle ostilità hanno ricevuto applausi e complimenti per aver dato tutto in campo.

Piero Vetrone