GIOVANILI- “Talenti lontani dalla Campania”: Merola e Carnicelli gonfiano la rete! Esordio per Messina, per Amabile “aria di Serie B”

 
 
giovanili
   

Giovanili- Di seguito un’analisi delle prestazioni che in questa stagione tanti giovani calciatori stanno regalando fuori dalla Campania.

Nella scorsa sessione di mercato molti giovani di prospettiva hanno lasciato la Campania per cercare fortuna nel resto della nostra penisola. Dopo aver analizzato nelle scorse settimane le performance di alcuni ragazzi, proseguiamo con il week end del 28-29 ottobre.

Aldo Caiazza- (Primavera Udinese). Prosegue il momento d’oro dell’ex difensore classe ’99 di Napoli e Benevento. Contro l‘Hellas Verona neutralizza gli attaccanti avversari contribuendo alla vittoria della sua squadra per 1-0.

Alessandro Tripaldelli- (Primavera Juventus). Dopo la splendida prestazione offerta nella “sua Napoli” contro gli azzurrini di mister Beoni, nell’anticipo di venerdì 28 ottobre la Juventus perde 1-3 in casa contro la Lazio. Per il terzino sinistro nel primo tempo si contano un paio di cross interessanti e una conclusione dalla distanza.

Alessandro Carnicelli-(Primavera Cesena). Finalmente in gol! L’esterno sinistro d’attacco parte addirittura come ala destra contro il Brescia e realizza la sua prima rete in campionato (clicca qui per articolo). Purtroppo il Cesena perde 2-1 in Lombardia, ma Alessandro sente sempre di più la fiducia di mister Rivalta che è consapevole di poter contare su un vero jolly in campo.

Antonio Granata (Sicula Leonzio)- Va in panchina con la Sicula Leonzio nel match vinto 2-0 contro l‘Akragas. Si resta in attesa del debutto ufficiale per il difensore ’97 ex capitano del Napoli Primavera.

Diego Acunzo (Fermana)- I marchigiani impattano 0-0 in casa contro il Pordenone di mister Colucci. Acunzo non figura neanche in panchina.

Gianluca Sbordone (Primavera Juventus)- Neanche in panchina nel match perso in casa contro la Lazio.

Salvatore Tazza (Reggina)– I calabresi stendono il Catania 2-1 grazie ad una doppietta di Bianchimano, tra l’altro il secondo gol arriva al ’95. Per il terzino destro Salvatore Tazza ancora panchina. Dopo la rete segnata in Coppa Italia circa un mese fa, mister Maurizi decide che per Tazza ancora non è arrivato il momento del debutto anche in campionato.

Biagio Morrone (Primavera Juventus)- La gioca tutta contro la Lazio. I bianconeri perdono 1-3 e restano nei bassifondi della classifica. L’ex centrocampista del Benevento sta acquistando sempre più continuità nella mediana piemontese

Gabriele Corbo (Primavera Spezia)- La sua squadra ha osservato un turno di riposo nello scorso week end. Si torna in campo sabato 4 novembre nella trasferta di Novara.

Gaetano Maranzino (Primavera Spal)- L’ex Inter gioca dal primo minuto il match contro il Venzeia. I lagunari espugnano l’Emilia per 2-0, per Maranzino arrivano gli “straordinari” nella ripresa in quanto la squadra resta in 10 uomini causa espulsione.

Davide Merola (Primavera Inter)- Pronti via e va subito in gol contro il Genoa: da un cross dalla sinistra l’ex Capua da due passi al centro area insacca per il vantaggio nerazzurro. Successivamente ci prova in altre due occasioni, ma la fortuna non lo assiste. Incredibile, ma vero il Genoa batte l’Inter 4-2. Per Merola si contano circa 70 minuti in campo.

Pasquale Messina (Primavera Parma)- I ducali vanno in vantaggio sul campo della Virtus Entella, ma col passar dei minuti la gara sfugge di mano ai ragazzi di mister Iori che perdono 5-2. Al 30′ della ripresa, sul risultato di 4-2 per i liguri, arriva l’esordio ufficiale in Primavera per Pasquale Messina. Per l’ex esterno del Napoli tanto movimento in attacco e una gran voglia di mangiarsi l’erba.

Marco Curto (Primavera Empoli)- Gioca dal primo minuto in Coppa Italia mercoledì scorso contro la sua ex squadra del Milan. La gara termina 2-1 per i rossoneri, per Curto arriva comunque una bella prestazione in difesa. Sabato 28, inoltre, è ancora titolare nell’importante successo ottenuto per 3-1 sul campo della Pro Vercelli. Ottimo momento per il ’99 cresciuto nella scuola calcio Juve Domitia.

Emanuele (Primavera Foggia)- Salvatore Amabile (Igea Virtus). La soddisfazione per Emanuele arriva nel match casalingo contro il Parma in serie B in quanto mister Stroppa lo convoca perla panchina facendogli respirare l’aria della Prima Squadra. Il centrocampista sabato 28 ottobre parte dal primo minuto contro la Salernitana, ma sono i campani a vincere il match per 1-0. Salvatore resta in panchina nel match disputatosi in trasferta contro la capolista Troina perso 4-2.

Davide Marfella (Vis Pesaro)- Vis Pesaro-Vastese 2-4 del 22 ottobre. Marfella compie una bella parata ad inizio gara, nulla può sull’1-0 segnato dagli adriatici. La Vastese si porta in vantaggio e nell’occasione Marfella non è impeccabile, nonostante una deviazione della barriera su punizione degli ospiti. Ottima la parata nella ripresa su un bel tiro di un attaccante della Vastese, nulla può sulla punizione del 3-1 deviata da un suo compagno e sul 4-1 ospite. Vis Pesaro-Monticelli 2-1 del 29 ottobre. Gli ascolani ci provano nel primo tempo, ma Marfella respinge la minaccia, nel finale il Monticelli, sotto 2-0, accorcia le distanze e il n. 1 si lascia superare in uscita da Ciabuschi, ex attaccante della Primavera dell’Ascoli.

Gennaro Ruggiero (Primavera Torino)- I granata di mister Coppitelli sbancano il campo della Fiorentina vincendo addirittura 3-0. Lo “scugnizzo” Ruggiero resta in panchina per tutta la durata dell’incontro.

Gioacchino Carullo-Mimmo De Marco– (Primavera Virtus Entella)- Carullo parte dall’inizio nel match vinto contro il Parma per 5-2 giocando tutti e 90 minuti più recupero, De Marco si siede in panchina inizialmente ed entra ad dar manforte ai propri compagni a 20 minuti dalla fine.

fonte foto: facebook

Piero Vetrone

Iscriviti al canale Telegram di ForzAzzurri