Hysaj, l’agente: “C’è l’offerta dell’Atletico, lui vuole provare l’esperienza all’estero! Può accettare la Juve con Sarri è un professionista. Su Mario Rui in uscita, Sepe e Grassi…”

 
 
Hysaj
   

Hysaj

Il procuratore di Hysaj parla della possibilità che ha il suo assistito di essere ceduto all’Atletico Madrid o alla Juve con Sarri

Mario Giuffredi agente di Hysaj e Veretout tra gli altri, é intervenuto in diretta a ‘Un Calcio Alla Radio’, trasmissione in onda su Radio CRC, ed ha parlato del futuro dei suoi assistiti: “Hysaj-Atletico Madrid? L’offerta è molto bassa e non rispecchia il valore di un calciatore. E’ stata inferiore ai 25 milioni, comunque. Quanto vale? Non mi sostituisco al club, il Napoli fissa il prezzo”. – Il procuratore ha poi aggiunto una sua considerazione sulla richiesta arrivata dalla Spagna –

“Quando si parla dell’Atletico come fai a dire di no. Magari Elseid vuole anche provare un’esperienza all’estero, dopo una carriera in Italia. Il ragazzo si è espresso con sincerità, non voleva offendere la piazza con le sue dichiarazione. E’ arrivato il momento che faccia esperienze nuove, senza sminuire il Napoli e il non aver vinto trofei qui. Lui è un ragazzo che ci tiene molto alla città di Napoli, lo deve agli azzurri per quello che è diventato.  – poi sul possibile passaggio al club bianconero –
Una chiamata di Sarri alla Juve? Perché non dovrebbe andare? E’ un professionista. La parola traditore non l’accetto nel calcio, tutti sono professionisti e fanno ciò che ritengono giusto per la loro carriera. La Juve è la società più importante di Italia, Sarri all’epoca ha solo difeso i colori del Napoli. Questo non vuol dire escludere il proprio futuro lì. Due anni fa’ la Juventus mi chiese Hysaj, ma lui fu riconoscente, restando a Napoli nella speranza di vincere lo scudetto qui.

Mario Rui? E’ un altro calciatore che sta vivendo un ambiente ostile, quindi se c’è la possibilità di cambiare aria, lo faremo. Sepe? C’è il Parma che lo rivuole, vedremo cosa se ne farà. Ndoi? Non rientra nei piani del Napoli, deve farsi un anno di Serie A e crescere con calma. Grassi? Lui, con Conti e Caldara devono andare a Lourdes (ride ndr). Sono stati molto sfortunati, ma non vuol dire che chi viene dall’Atalanta ha problemi”.

Potrebbe interessare anche

Il Mattino – Italia, la bella faccia di Insigne: perché Lorenzo ha ritrovato la verve in Nazionale

Iscriviti al canale Telegram di ForzAzzurri

   
 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *