I risultati delle squadre campane impegnate nei campionati di serie B e LegaPro

   
squadre campane
   

Risultati clamorosi e partite ricche di gol e di emozioni quelle delle squadre campane impegnate nei campionati di serie B e Lega Pro.

SERIE B

BENEVENTO-COSENZA: nell’anticipo del venerdì che apre questa 35^giornata di serie B, il Benevento travolge il Cosenza e torna a sperare nella promozione. La partita regala tanto spettacolo e tanto agonismo. Nel primo tempo il Benevento spinge subito sull’acceleratore e, nonostante un problema per Del Pinto che lascia il campo in barella, sostituito da Tello, riesce a sbloccare agevolmente il match. Infatti, al 25’minuto, Armenteros serve Bandinelli che aggancia e infila nel sette. Passano solo tre minuti e i sanniti si ripetono con Caldirola, che è lesto a sfruttare un assist di Viola sugli sviluppi di un calcio d’angolo. Subito dopo è lo stesso Viola a colpire il palo direttamente su punizione.

Gli ospiti, però, non ci stanno e reagiscono: al 38’minuto, Sciaudone riapre il match. Calcio d’angolo di Baez, Embalo colpisce il palo, ma il centrocampista è lesto a fare tap-in. Pochi minuti dopo, il napoletano Tutino, è lesto a sfruttare un rimpallo, superando Caldirola e trafiggendo Montipò. Nella ripresa il Benevento cerca la vittoria a tutti i costi e, poco dopo la ripresa delle ostilità, Viola va vicino al gol. Subito dopo ci prova Insigne, ma il portiere non si lascia sorprendere.

Al 54’minuto, lo scatenato Armenteros, col ginocchio riesce a deviare in porta un calcio d’angolo di Viola e batte Perina per il gol del 3-2. Coda chiude i conti nel finale di partita, a dieci minuti dal triplice fischio, su un delizioso assist di Roberto Insigne. Grazie alla vittoria il Benevento consolida il quarto posto in classifica e si avvicina pericolosamente al Palermo.

SALERNITANA-CARPI: nella partita dell’Arechi di Salerno, il Carpi passeggia e batte agevolmente i padroni di casa della Salernitana. La partita è molto vivace e divertente, la Salernitana è costretta giocare quasi tutto il match in inferiorità numerica a causa dell’espulsione di Lopez per un fallo su Rolando.

Fallo che oltre all’espulsione è costato anche un calcio di rigore: il Carpi si porta avanti con Cissè. Pochi minuti dopo arriva il gol del pareggio con Djuric. Passano pochi minuti e, al 31’minuto, il Carpi si riporta in vantaggio, sempre con Cissè.

La Salernitana non ci sta e riagguanta il risultato con l’ex napoletano Calaiò. Nel secondo tempo Crociata e Sabbione chiudono la partita, prima della rete, della definitiva goleata, segnato da Arrighini.

LEGAPRO:

Matera-JuveStabia 0-3: tre punti a tavolino per la JuveStabia che, da calendario avrebbe dovuto affrontare il Matera, squadra che per irregolarità burocratiche non avrebbe potuto neanche dovuto iscriversi al campionato.

Cavese-Catania 2-2: partita rocambolesca e ricca di gol al “Simonetta Lamberti” di Cava de’ Tirreni. I siciliani si portano sul doppio vantaggio con le reti di Bucolo che segna dopo soli otto minuti e col raddoppio di Sarno al 50′. I campani raggiungono il pari con una rete di Magrassi al 70’minuto e con un rigore realizzato da De Rosa al 92′. Il Catania sale a quota 64 punti in classifica, sempre al terzo posto; la Cavese raggiunge quota 47 punti in classifica.

Casertana-Potenza 0-0: partita senza emozioni e senza sussulti a Caserta. Le due squadre si annullano completamente e il risultato finale è identico a quello di partenza: uno zero a zero che non accontenta nessuno. Con la divisione della posta in palio, la Casertana tocca quota 48 punti in classifica, mentre il Potenza sale a quota 54.

Trapani-Paganese 2-1: il Trapani supera a fatica la Paganese e consolida il secondo posto in classifica. Scognamillo porta in vantaggio i siciliani al 41’minuto. Soltanto al 91′ riescono, però, ad avere la meglio col gol che decide il match segnato da Fedato. Nel mezzo, al 60’minuto, il pareggio degli azzurrostellati con Scarpa. La Paganese è sempre virtualmente ultima, infatti è solo davanti al Matera penalizzato, a quota 20 punti. Il Trapani sale a quota 73 punti.

Potrebbe interessarti anche:
Bargiggia contro Allegri: clamorosa stoccata contro l’allenatore juventino

Leggi anche:
Varriale: “Ecco cosa è successo tra De Laurentiis e i tifosi”

Potrebbe interessarti inoltre:
Sconcerti: “Ecco dove deve migliorare Ancelotti”

Leggi anche:
PSG: tecnico in bilico, pronto un ex Napoli a prendere in mano la guida tecnica della squadra

NelloPaolo Pignalosa

Iscriviti al canale Telegram di ForzAzzurri

   
 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *