L’altra Campania- Vola l’Avellino, Benevento e Turris non vincono più

   

Un fine settimana positivo per le campane con ben 3 vittorie e tre pareggi complessivi. A volare è, soprattutto l’Avellino che insidia il Bari per il secondo posto. Non vincono da sei turni, invece Turris e Benevento, tra le sorprese della nostra regione fino a poco fa.

Serie A

Il Benevento non va oltre l’1-1 interno contro la Sampdoria. Dopo un primo tempo equilibrato, l’ex Caprari porta in vantaggio le streghe con un diagonale che s’infila tra palo e portiere. A 10′, dallo scadere, però, Keita risolve una mischia siglando il pari. Per i sanniti è la sesta gara senza vittorie, la classifica è ancora tranquilla ma mister Inzaghi non può ignorare il campanello d’allarme.

Serie B

Pari interno, 1-1 per la Salernitana contro il Chievo. La gara si mette bene per i granata che la sbloccano con Tutino. Al 50′, l’episodio che manda sulle furie i padroni di casa: De Luca, infatti calcia di destro al volo dopo la respinta della traversa. il portiere Belec para ma secondo l’arbitro quando la sfera ha varcato la linea di porta e, pertanto, convalida la rete clivense. I salernitani restano così al secondo posto appaiati a Monza e Chievo.

Serie C

Non si ferma più l’Avellino che batte il Palermo 1-0. A decidere la gara Silvestri che rinvia il pallone da dietro alla linea di centrocampo che rimbalza beffardamente in area e scavalca il portiere avversario. Il successo manda i lupi ad n solo punto dal Bari secondo.

In ripresa anche la Juve Stabia che vince di misura in casa del Francavilla. Il gol vittoria arriva a 3′ dallo scadere con il colpo di testa di Orlando. Le vespe, sette punti nelle ultime tre gare, salgono così all’ottavo posto.

La Turris interrompe la striscia negativa di tre sconfitte di fila pareggiando in casa contro il Bisceglie al termine di un rocambolesco 2-2. I pugliesi, infatti, si portano di due lunghezze avanti grazie al colpo di testa di Altobello (28′) ed al calcio di rigore trasformato da Cittadino (78′). Quando tutto sembra finito, però, la squadra torrese ha una reazione d’orgoglio: all’83’ Giannone s’inventa un bolide mancino da fuori area che s’infila a fil di palo. Al 91′ Persano, imbeccato da un lancio lungo in area sigla il pari. I corallini restano ancora in zona play-off ma mancano l’appuntamento con la prima vittoria del nuovo anno.

Funziona la cura Campilongo per la Cavese (8 punti in 4 gare) che vince il derby contro la Paganese. Match winner Gerardi dopo appena 3′.

La Casertana ha invece riposato.

PER LEGGERE TUTTE LE NOTIZIE SUL NAPOLI CLICCA QUI

Pistocchi: “Il sistema preferisce in Champions squadre con più tifosi”

Napoli, in Coppa Italia contro l’Atalanta probabile ritorno al 3-4-3

CONTENUTI EXTRA FIRST RADIO WEB

Maltempo: domani allerta per venti e mareggiate in 11 regioni

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *