L’AVVERSARIO – Il Napoli affronta il Torino nell’ ultimo match del 2020

L'avversario Torino

L’AVVERSARIO – Il Napoli affronta il Torino nell’ultimo match del 2020

La partita di mercoledì 23 dicembre delle ore 20.45 allo Stadio Diego Armando Maradona è fondamentale per entrambe le squadre. Il Napoli, forte della vittoria del ricorso sulla Juventus in cui si è visto togliere la sconfitta a tavolino e riassegnare il punto tolto, deve capitalizzare sul momento di serenità, e perché no anche di leggera euforia, che questa decisione avrà sicuramente trasmesso.

Gli azzurri si trovano ora terzi a pari merito di Roma e Juventus e per rimanere in corsa per un piazzamento in Champions League, o qualcosa di più, è necessario dimenticare le ultime sconfitte non lasciare più punti per strada.

Il Torino invece sta passando forse la peggiore delle annate da diverso tempo a questa parte, al momento si trovano al penultimo posto in classifica con soltanto 7 punti totalizzati, l’ultimo risultato positivo è arrivato la scorsa giornata grazie all’1-1 casalingo contro il Bologna di Sinisa Mihajlovic. Per la squadra urge un cambiamento di marcia, perché le cose per loro cominciano a mettersi male.

Il Torino in campo

I granata stanno passando una pessima stagione, se guardiamo la loro rosa è evidente che stiano giocando un campionato ben al di sotto delle loro possibilità, il talento nella squadra c’è ma evidentemente qualcosa non sta andando per il verso giusto. Nella quattordicesima giornata della Serie A 2019-2020 il Toro occupava l’undicesima posizione, un piazzamento ben migliore di quello attuale, avendo totalizzato ben 10 punti in più rispetto all’annata in corso.

Tornando al campionato attuale la squadra di Giampaolo ha il poco invidiabile primato di peggior difesa della Serie A con 31 gol subiti, l’attacco invece funziona molto meglio, sono 21 infatti le reti segnate, al pari di Sampdoria e più di quelle messe a segno da Verona (17) e Lazio (20); statistiche queste che evidenziano un problema evidente con la difesa, il punto debole di questa squadra. Nella fase di non possesso la squadra di Giampaolo passa alla difesa a 4, andando a formare un 4-4-2 a linee molto strette ad un occasionale 5-3-2 o 5-3-1-1 con uno dei centrocampisti che va a fungere da difensore aggiunto.

Le probabili formazioni del match

NAPOLI (4-2-3-1): Meret; Di Lorenzo, Manolas, Maksimovic, Ghoulam; Demme, Bakayoko; Politano, Zielinski, L. Insigne; Petagna.

Squalificati: nessuno

Indisponibili: Llorente, Lozano, Koulibaly, Mertens, Osimhen

 

TORINO (4-3-1-2): Milinkovic-Savic; Izzo, Nkoulou, Bremer, Rodriguez; Meité, Rincon, Linetty; Lukic; Verdi, Belotti.

Squalificati: Lyanco 

Indisponibili: Ansaldi, Bonazzoli, Millico, Murru

I precedenti

Quella di mercoledì sarà la sfida numero 133 fra Napoli e Torino, la sessantasettesima in casa azzurra. Dei 66 precedenti in casa Napoli sono 30 i pareggi, 28 le vittorie azzurre e 8 i successi granata. L’ultima vittoria del Napoli coincide con l’ultima giocata. Gli azzurri hanno vinto per 2-1 e sono andati a segno: Manolas e Di Lorenzo per il Napoli, mentre per il Torino Edera.

Sarà l’arbitro Valeri di Roma a dirigere Napoli-Torino. Sono 22 i precedenti del fischietto romano con gli azzurri, con un bilancio di 14 vittorie, 4 sconfitte e 4 pareggi. L’ultimo match degli azzurri diretto dal direttore di gara è stato lo scorso Napoli-Milan del 22 novembre in cui gli azzurri hanno perso per 3-1.

Alessandro Santacroce

PER LEGGERE TUTTE LE NOTIZIE SUL NAPOLI CLICCA QUI

Ricorso Juve-Napoli: oggi la decisione del Coni, tre i possibili scenari

Infortunio più grave del previsto per Koulibaly: si allungano i tempi di recupero

CONTENUTI EXTRA FIRST RADIO WEB

È morta Joselyn Cano, la Kim Kardashian messicana aveva 30 anni

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *