Pubblicato il: 26 Febbraio 2021 alle 3:04 pm

L’AVVERSARIO – La ventiquattresima giornata di campionato è: Napoli-Benevento

Napoli Benevento

L’AVVERSARIO – Nel derby il Napoli ospiterà il Benevento allo Stadio Diego Armando Maradona, per la ventiquattresima giornata di campionato.

Il derby tra Napoli e Benevento si disputerà allo Stadio Diego Armando Maradona il 28 febbraio alle ore 18:00.

A seguito dell’ennesima batosta il Napoli non molla, le parole di Gattuso fanno ben sperare. L’uscita dall’Europa League non è stata sicuramente per gli azzurri un segnale positivo, nel secondo tempo la squadra ha saputo reagire, ma nonostante la vittoria è fuori anche da questa competizione.

La lista degli indisponibili inizia ad accorciarsi cominciando a recuperare gradualmente pezzi, ma rimane ugualmente in emergenza. Gattuso dal canto suo s’incolpa di parecchi errori effettuati dalla sua squadra, ma le aspettative da parte del tecnico rimangono alte. Fiducioso per i prossimi rientri in squadra, esorta i suoi a dare il massimo, a lavorare sulle imprecisioni e ritrovare la tranquillità.

Il minimo stagionale potrebbe essere ancora alla portata del Napoli, un passo falso della Lazio e Atalanta potrebbe riportarli alla lotta Europa.

Il Benevento in campo

Il Benevento di Pippo Inzaghi è una squadra rivelazione dell’anno, erano poche le aspettative su di essa, il tecnico sta gestendo al meglio le prestazioni di squadra, e nonostante tutto riesce a tenere testa alle veterane in classifica, riuscendo a tenersi lontano dalla zona retrocessione collezionando 25 punti in 23 partite.

Inzaghi dal canto suo – insieme al suo staff – , ha furbamente spiato il Napoli di Gattuso contro il Granada, ed ha già in mente la tattica da mettere in campo nel derby che la vedrà protagonista contro gli azzurri.

Il Benevento sa benissimo di non dover sottovalutare la squadra avversaria, che nel match di andata ha subito messo le cose in chiaro portando a casa la vittoria con un 2-1, grazie ai gol di Lorenzo Insigne e Andrea Petagna, rimontando il provvisorio vantaggio del Benevento effettuato dall’altro Insigne, il fratello Roberto.

Anche Inzaghi avrà a che fare con qualche problema, la squalifica di Glik, che sarà sostituito da Tuia facendo così coppia con Caldirola, e l’allarme Gaich, mai stato schierato e che potrebbe esordire se necessario.

Le probabili formazioni

NAPOLI (4-3-1-2): Meret; Di Lorenzo, Rrahmani, Koulibaly, Mario Rui; Fabian Ruiz, Bakayoko, Elmas; Zielinski; Politano, L. Insigne.

BENEVENTO (4-3-2-1): Montipò; Depaoli, Tuia, Caldirola, Barba; Hetemaj, Schiattarella, Viola; Ionita, Caprari; Lapadula.

Arbitro: Rosario Abisso di Palermo

I precedenti

Il Napoli ha vinto tutti e tre gli incontri di Serie A contro il Benevento con un complessivo punteggio di 10-1.

La speranza per gli azzurri è quella di reiterare il successo dell’andata. In casa c’è un unico trascorso tra partenopei e sanniti quello del 17 settembre 2017; in quel match memorabile – con a capo Maurizio Sarri – , ricordiamo il notevole risultato di 6-0. Dries Mertens segnò una tripletta senza scrupoli, dunque per il Benevento l’allarme è alto, poiché il danese sarà pienamente recuperato entro domenica.

Nella stessa stagione i partenopei trionfarono nuovamente contro la strega il 4 febbraio 2018, che fu retrocessa in B al termine del campionato, con un secco 2-0 sempre grazie al gol di Mertens e successivamente quello di Hamsik.

Ebbene, sarà un Benevento affamato di vittoria contro il Napoli, quello che metterà piede al Maradona domenica, poiché l’unico successo dei sanniti contro gli azzurri risale ad un’amichevole disputatasi il 23 luglio 2019 durante un ritiro precampionato. Con a capo Carlo Ancelotti il Napoli perse 2-1, con i gol di Coda e Vukic. Mentre la rete di Callejon risultò inconsistente.

Barbara Marino

PER LEGGERE TUTTE LE NOTIZIE SUL NAPOLI CLICCA QUI

Napoli: Koulibaly spaesato, squadra confusa contro un modesto avversario

Gattuso: “Sono il primo responsabile, bisogna provare a dare qualcosa in più”

CONTENUTI EXTRA FIRST RADIO WEB

Covid: nuovo Dpcm restrizioni anche a Pasqua, cosa si potrà fare e cosa noi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *