Pubblicato il: 19 Luglio 2020 alle 10:15 am

L’AVVERSARIO – L’Udinese di mister Gotti arriva al San Paolo

L’AVVERSARIO – L’Udinese di mister Gotti arriva al San Paolo

Questo campionato dei friulani si è dimostrato più complicato del previsto. La squadra bianconera aveva iniziato col botto: vittoria al Friuli sul Milan di Giampaolo alla prima di campionato. I problemi e le incertezze sono venuti fuori la settimana successiva: sconfitta 1-3 tra le mura amiche contro il Parma.

Dopo quella batosta, nelle cinque partite successive è arrivata una sola vittoria e altre tre sconfitte che mettono in classifica solo sette punti in sette gare disputate. I tanti risultati negativi hanno portato all’esonero di mister Tudor. La mazzata di Bergamo (1-7) e la sconfitta al Friuli contro la Roma (0-4) sono state fatali al tecnico croato. La squadra è passata nelle mani di mister Gotti ed è riuscita a collezionare quei punti necessari per dare tranquillità a tutto l’ambiente. Importanti sono state le tre vittorie di fila contro Cagliari, Lecce e Sassuolo.

Nel girone di ritorno, l’Udinese si è completamente smarrita: solo due vittorie, arrivate tra l’altro dopo l’emergenza covid-19, contro Spal e Roma, su tredici gare disputate. I bianconeri, insomma, non hanno giocato un gran campionato e, anzi, le sconfitte hanno raggiunto quota quindici. Un dato che fa ben sperare Gotti è l’andamento in trasferta della sua squadra nell’ultimo mese: dopo la sconfitta a Torino in casa dei granata, ha raccolto sei punti contro Roma e Spal che hanno portato la squadra fuori dalla zona caldissima della classifica. I 37 punti ma con un attacco tra i meno prolifici della serie A: solo 31 gol fatti in 33 partite. L’ultima gara contro la Lazio si è conclusa a reti inviolate.

L’UDINESE IN CAMPO

Nella stagione 2018/19, mister Gotti è stato collaboratore tecnico di Sarri al Chelsea. L’allenatore veneto è stato chiamato a sostituire Tudor dal quale ha ereditato il modulo di gioco: il 3-5-2.

L’Udinese è una squadra che basa la sua forza sulla fisicità e sulla potenza dei suoi uomini. La linea a tre di difesa non è molto abile a gestire la palla tant’è che il portiere Musso rilancia spesso il pallone in mezzo al campo cercando la punta che possa dar vita ad una manovra offensiva. La fase d’attacco si caratterizza sulle fasce con Okaka che va a far a sportellate in area avversaria e con Lasagna che è abile negli inserimenti.

Le giocate di De Paul e i tagli a chiudere degli esterni mentre la seconda punta si allarga sulla fascia è un’altra arma in serbo per mister Gotti. In fase di non possesso, l’Udinese si dispone con un tutti gli uomini in trenta/trenatacinque metri nella propria metà campo pronti ad effettuare un pressing medio-basso. Questo è un problema per la squadra: non avendo abili palleggiatori in mezzo al campo, una  volta recuperata palla, i centrocampisti vanno in sofferenza e finiscono sempre per rilanciare e mettere in moto le punte. Contro il Napoli dovranno fare una partita di sacrificio e corsa e sbagliare il meno possibile.

 

SQUALIFICATI: Okaka

DIFFIDATI: Fofana, Nestorovski, Stryger Larsen, Troost-Ekong

INFORTUNATI: Iaialo – Mandragora – Prodl – Teodorczyk

 

La probabile formazione

UDINESE (3-5-2): Mussu; Becao, De Maio, Nuytinck; Stryger, De Paul, Walace, Fofana, Sema; Nestorovski, Lasagna.

 

IL NAPOLI IN CASA CONTRO I FRIULANI

Dopo il mercoledì di Bologna, che ha visto gli azzurri pareggiare 1-1 contro la squadra di Mihajlovic, il Napoli torna al San Paolo per la terz’utima volta quest’anno. Gattuso e i suoi uomini dovranno “sfruttare” queste ultime giornate di campionato per arrivare nel migliore dei modi alla super sfida con Barcellona. Si prevedono altri avvicendamenti in formazione: Ospina, Mario Rui, Koulibaly, Lobotka e il tridente titolare pronti a partire dall’inizio.

 

SQUALIFICATI: Di Lorenzo

DIFFIDATI: Mertens, Milik, Zielinski

INFORTUNATI: Llorente – Younes

 

NAPOLI (4-3-3): Ospina; Hysaj, Maksimovic, Koulibaly, Mario Rui; Zielinski, Lobotka, Fabian; Callejon, Mertens, Insigne.

 

I PRECEDENTI

I precedenti a Napoli sono 37

VITTORIE NAPOLI: 22

VITTORIE UDINESE: 4

PAREGGI: 11

Gol segnati dal Napoli: 69

Gol segnati dall’Udinese: 41

Antonio De Nigro

 

 

PER LEGGERE TUTTE LE NOTIZIE SUL NAPOLI CLICCA QUI

Il Napoli pensa a rinforzare le fasce: Ola Aina nel mirino degli azzurri

L’Equipe – Victor Osimhen ha scelto Napoli: la firma nel week end

CONTENUTI EXTRA FIRST RADIO WEB

Scuola, appello di Unicobas al Governo per il personale Ata e Itp

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *