Lo Monaco: “Napoli, non condivido le scelte sul settore giovanile. Verde è più forte di Iturbe”

L’ex dirigente del Palermo Pietro Lo Monaco, è intervenuto ai microfoni di Si gonfia la rete, in onda sulle frequenze di Radio CRC, parlando dell’organizzazione del settore giovanile del Napoli.

Queste le sue parole:

“Il settore giovanile del Napoli, ma in generale la Campania, ha sempre proposto grandi talenti, su tutti questo Verde della Roma che per me è più forte di Iturbe solo che l’argentino è stato pagato 25 milioni. Non condivido però la maniera in cui viene gestito il settore giovanile da parte della società azzurra. Il sistema italiano inoltre, non aiuta i giovani, le nostre primavera hanno due anni in più rispetto a quelle degli altri campionati, giocatori classe ’96 da altre parti giocano titolari in massima serie, da noi vengono considerati dei bambini e vengono fatti esordire a 22/23 anni. Nessuno ha voglia di osare per paura del giudizio dei media e dei tifosi e anche i procuratori che speculano sugli atleti e non agevolano l’operato delle società pensando solo all’aspetto economico. Sulla sfida tra Palermo e Napoli? Penso che assieme all’Empoli, i rosanore sono la sorpresa di questo campionato. Sarà una partita dura per il Napoli, il Palermo esprime al massimo le sue qualità giocando in contropiede ma la squadra di Benitez è in netta crescita in questo ultimo periodo.”