Napoli-Lazio 2-1, le pagelle: Riecco Callejon! Milik e Fabian Ruiz devastanti. Solo un’insufficienza

   
   

Napoli-Lazio 2-1, le pagelle:

Alex MERET 6 – Impegnato poche volte ma risponde sempre presente. Il portierino azzurro sta mostrando il suo talento. E i compagni di reparto cominciano ad avere fiducia.

Kevin MALCUIT 6 – Qualche difficoltà nel primo tempo, poi domina e chiude l’out destro destro. Sempre meglio in fase difensiva.

Raul ALBIOL 6 – Fino all’ingresso in campo di Correa senza sbavature, poi lascia troppo spazio a Immobile, che non lo perdona. Nel finale gestisce e regala sicurezza.

Nikola MAKSIMOVIC 6,5 – Non fa rimpiangere l’assenza di Koulibaly. Dalla sua parte la Lazio non passa e non disdegna qualche sortita nella metà campo avversaria.

Mario RUI 6 – Si propone al cross spesso e volentieri apprezzabile anche qualche calcio piazzato. Dalla sua parte non arrivano grossi problemi.

José Maria CALLEJON 7 – Trova finalmente il gol alla prima del girone di andata. Lo spagnolo attacca e difende come se non ci fosse un domani. Prezioso. (dall’88’ Elseid HYSAJ s.v.)

Fabian RUIZ 7,5 – Lo spagnolo disputa la sua migliore gara in azzurro finora. A tratti sontuoso, non perde mai palla e imposta con grande qualità. La traversa gli nega un gol che sarebbe stato meritatissimo.

Amadou DIAWARA 6 – Prestazione senza grosse sbavature. Meglio nella prima parte di gara, quando difende e distribuisce palloni. Non ha ancora i 90′ ma quasi sempre preciso negli appoggi. (dal 71′ Simone VERDI 6 – Buon impatto con la gara, mostra cenni di classe e talento).

Piotr ZIELINSKI 6 – Non certo devastante come in altre occasioni con le sue incursioni. Fa comunque il suo nella parte di campo assegnatagli.

Dries MERTENS 5,5 – Dal suo piede parte l’assist per il vantaggio azzurro, poi più nulla. Il belga gioca una gara senza infamia e senza lode (dall’82’ Adam OUNAS 6 – Entra e crea scompiglio, peccato per la prodezza di Strakosha che gli nega il gol).

Arek MILIK 7,5 – Prende letteralmente a pallonate la porta avversaria, senza pali e traverse staremmo qui a scrivere un libro sul polacco. Micidiale la perla su punizione. Primi cenni di trascinatore.

Potrebbe interessarti anche: Top&Flop – Napoli-Lazio, il migliore ed il peggiore azzurro in campo

Scarica gratuitamente l'App di ForzAzzurri.net

   
 
Carmine Gallucci

About Carmine Gallucci

360 gradi è l'angolazione minima con cui osservo il mondo. Twitter: @CarmineGallucci

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *