Nazionale Italiana, ecco tutti i giovani talenti delle varie Under…

italia under 15

Il 12 Agosto è il primo giorno ufficiale del nuovo corso dell’Under 18 e 19, due pezzi del rinnovamento delle Nazionali giovanili dopo le eliminazioni premature rimediate in tutti gli Europei di categoria. L’unica conferma porta il nome di Gigi Di Biagio alla guida dell’Under 21, poi il rinnovamento ha colpito tutte le categorie. Alessandro Dal Canto all’Under 17 sostituisce Bruno Tedino, che allenerà nella prossima stagione il Pordenone ripescato in Lega Pro, Roberto Baronio va alla guida dell’Under 18 mentre Paolo Vanoli è stato promosso all’Under 19. Per l’Under 17 è ancora presto mentre giovedì prossimo inizieremo a conoscere le squadre di Baronio e Vanoli. Mancheranno molti ragazzi del Milan, impegnati in Sudafrica con la tourneè della Primavera di Brocchi. L’Under 18 ricomincia da Castellaneta, dove affronterà la Bulgaria. Il nuovo corso è composto dai ragazzi classe ’98, in molti provengono dal giro dell’Under 17. L’assenza del blocco Milan pesa nell’analisi del gruppo che affronterà la Bulgaria. Visti gli impegni dei rossoneri, ha preso il sopravvento il blocco giallorosso, quello della Roma campione d’Italia nella categoria Allievi Nazionali. Baronio all’esordio s’affida a ben sette ragazzi della Roma su ventuno convocati, la terza parte della spedizione azzurra proviene dal settore giovanile diretto da Bruno Conti. I portieri sono Cucchietti del Torino e Rizzotto del Vicenza, poi c’è un po’ di Roma in tutti gli altri reparti: i difensori Ciavattini, Marchizza e Tofanari, i centrocampisti Bordin, Di Nolfo (esterno d’attacco nel 4-3-3 degli Allievi di Coppitelli della scorsa stagione) e Grossi, l’attaccante Tumminello, trascinatore dei giallorossi nella corsa al tricolore, decisivo anche nella finale contro l’Empoli. Dopo la Roma, le squadre più rappresentate sono Torino, Juventus e Atalanta con due giocatori per squadra. Il portiere Cucchietti e il difensore Giraudo tengono alta la bandiera granata, i difensori Coccolo e Vogliacco quella bianconera, il centrocampista Castellano e l’attaccante Mazzocchi quella nerazzurra dell’Atalanta. Sulla fascia destra trova continuità con il lavoro dell’Under 17 la presenza di Scalera del Bari, in difesa resta un punto fermo Alessandro Mattioli, giocatore che l’Inter pescò tre anni fa dal vivaio della Reggiana. A centrocampo ritrova spazio dopo quasi un anno Daniel Bezziccheri, esterno destro della Lazio che Baronio valuterà con attenzione, mentre è confermato rispetto all’Under 17 Edoardo Degl’Innocenti della Fiorentina. In attacco ritorna Tumminello, dopo le due partite disputate contro Spagna ed Austria ad inizio anno con l’Under 17. 114 minuti in campo ed un gol, è questa la media in Nazionale del bomber giallorosso, un attaccante dotato di buona tecnica, un’ottima forza fisica a cui associa anche delle spiccate capacità nella coordinazione. L’esterno del Lecce Andrea Capristo si conferma anche in Under 18, anche stavolta sarà l’unico giocatore proveniente dalla Lega Pro nel gruppo azzurro. Non ci sono blocchi di squadre più rappresentate nella prima uscita dell’Under 19 di Vanoli che quest’anno è formata dai migliori talenti italiani classe ’97. L’Italia di Vanoli il 12 Agosto debutterà a Zagabria contro la Croazia, nel gruppo a disposizione dell’allenatore ci sono ragazzi provenienti da dodici società italiane: nove di serie A e tre di B. Pesa sempre l’assenza dei talenti del Milan, le realtà più rappresentate saranno Inter, Juventus ed Empoli con tre giocatori. I difensori Della Giovanna e Di Marco e il centrocampista De Micheli formano il blocco nerazzurro, per la Juventus ci sono il difensore Filippo Romagna, più volte nel giro della prima squadra, e due acquisti dello scorsa sessione invernale: l’esterno offensivo Cassata, prelevato dall’Empoli, e il centravanti scuola Livorno Favilli. l’Empoli ne porta uno per reparto: il difensore centrale Borghini, il centrocampista Picchi e l’attaccante Fantacci. Seguono con due giocatori l’Udinese, il Torino e il Genoa con i vari Meret, Coppolaro, Zaccagno, Edera, Ghiglione e Panico. Si tratta di punti fermi delle Nazionali giovanili, l’unica novità per l’Italia dei giovani è Ghiglione, esterno offensivo della Primavera del Genoa che può vantare una sola presenza in Under 18, nella vittoria per 2-1 contro l’ìran. La Roma, che domina in Under 18, nella Nazionale di Vanoli porta un solo calciatore: il centrocampista D’Urso, protagonista di un ottimo rendimento nella Primavera di Alberto De Rossi. Completano il gruppo il centrocampista del Cagliari Barella, l’esterno offensivo del Napoli Alfredo Bifulco, fresco di cessione in prestito al Rimini, il difensore del Pescara Vitturini, il terzino del Palermo Pezzella e l’attaccante del Cesena Dalmonte. Il ciclo delle Nazionali giovanili si rinnova, giovedì il primo appuntamento ufficiale. Tra l’assenza dei ragazzi del Milan e l’emozione del primo giorno di scuola

fonte: iam naples.it

Nazionale Italiana, ecco tutti i giovani talenti delle varie Under…