QUESTIONE DI MODULI, Inter-Napoli: previsione tattica e probabili formazioni

tattica roma napoli
   

Il Napoli si prepara allo scontro Scudetto contro l’Inter a San Siro

Tattica Inter-Napoli – Il Napoli capolista sfida l’Inter di Simone Inzaghi allo stadio San Siro, domenica 21 novembre alle ore 18.00. Nello scorso turno di campionato entrambe le squadre hanno pareggiato e per i nerazzurri la vittoria è essenziale per riacciuffare le prime due, tra le quali ci sono anche i cugini del Milan. “Questione di moduli” è la rubrica dedicata agli appassionati di lavagnette tattiche, moduli e sistemi di gioco.

Il Napoli di Spalletti

Il Napoli, ancora imbattuto in campionato arriva al big match orfano di Diego Demme, positivo al Covid-19 e di Adam Ounas che si è fermato a causa di un infortunio. Ritorna però Kalidou Koulibaly che ha scontato la squalifica dopo l’espulsione rimediata contro la Salernitana. Questo il probabile 11 degli azzurri: NAPOLI (4-2-3-1): Ospina; Di Lorenzo, Rrahmani, Koulibaly; Mario Rui; Anguissa, Fabian Ruiz; Politano, Zielinski, L. Insigne; Osimhen.

Gli azzurri contano su una difesa da record, con il gol subito contro il Verona rimangono solo 4 infatti i gol incassati in campionato, arrivati contro: Genoa, Juventus, Fiorentina e appunto, Verona. Lo schieramento in campo è il solito, in fase di impostazione gli azzurri mantengono spesso il 4-3-3, ma portano in area anche 4 uomini, passando di fatto ad un momentaneo 4-2-4. In fase di non possesso invece si passa al 4-1-4-1 o 4-5-1 a linee molto serrate.

L’Inter di Inzaghi

Simone Inzaghi eredita da Antonio Conte la squadra campione d’Italia dello scorso campionato. Ad abbandonare l’Inter sono i soli (si fa per dire) Hakimi e Lukaku, al loro posto arrivano Correa e Dzeko. I nerazzurri occupano la terza posizione in classifica con 25 punti, a -7 da Milan e Napoli che a pari merito occupano la vetta. Questa la probabile formazione:

INTER (3-5-2): Handanovic; Skriniar, Ranocchia, A. Bastoni; Darmian, Barella, Brozovic, Calhanoglu, Perisic; Dzeko, L. Martinez. I nerazzurri vantano il miglior attacco della Serie A con 29 gol ma solo la terza miglior difesa, a precederli c’è il Milan con 11 reti al passivo ed i partenopei a quota 4. La squadra di Inzaghi gioca molto sugli esterni, i cross dalla fasce sono una soluzione molto gradita ai suoi. La disposizione in campo è 3-3-4 o 3-5-1 in fase di impostazione, con anche più di 4 uomini in area di rigore. In fase di non possesso lo schieramento passa alla difesa a 4, la linea dei centrocampisti scende quasi a ridosso dell’area, di fatto creando una seconda linea difensiva.

Tattica Inter-Napoli

Lorenzo Insigne non sta passando un momento sereno, tra le voci sul suo contratto e le non brillanti prestazioni nelle ultime uscite in Nazionale la tensione comincia a farsi sentire. Sarà indispensabile per lui (come per tutti gli altri italiani delle due squadre reduci dalle recenti gare infelici con la maglia dell’Italia) lasciarsi alle spalle le critiche per la mancata qualificazione diretta al mondiale in Qatar 2022. Per i nerazzurri recuperano molto probabilmente tutti i titolari, all’infuori di De Vrij. Nel Napoli, oltre alla voglia di riscatto del capitano ed il ritorno di KK, c’è un Victor Osimhen a secco in campionato dallo scorso 17 ottobre, l’ultima rete infatti è quella che decide il match del Maradona contro il Torino.

Alessandro Santacroce

 

PER LEGGERE TUTTE LE NOTIZIE SUL NAPOLI CLICCA QUI

Spartak Mosca-Napoli, cambia il programma di Spalletti: la situazione

Marchetti: “Su Insigne nessuna novità, si tratta con Ospina per il rinnovo”

CONTENUTI EXTRA FIRST RADIO WEB

Bielorussia: Polonia critica colloqui Merkel con Lukashenko

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *