Ricorso Napoli – Non c’è traccia di violenza nella prova tv

osimhen

L’edizione online de La Repubblica, pone l’accento sul ricorso del Napoli.

Le basi del ricorso del Napoli, stando al quotidiano, si fondano sulla prova tv:

Le immagini hanno infatti dimostrato che si era trattato solo di una manata e non c’è traccia nel video della “condotta violenta” ravvisata invece sul campo dall’arbitro Aureliano. Non c’erano dunque gli estremi per l’espulsione diretta, secondo i dirigenti azzurri, anche se il direttore di gara ha ovviamente confermato nel suo referto le ragioni della decisione presa in tempo reale. Il giudice sportivo di primo grado è stato dunque costretto automaticamente ad applicare il tariffario dello stop per due turni. Osimhen si è intanto già scusato con tutti per la sua leggerezza, ma dovrà fare un’esame di coscienza, anche se eviterà la multa da parte del club”.

Mario Scala

Il grande giornalista pone le domande giuste per far emergere ciò che altrimenti resterebbe nascosto.

View all posts by Mario Scala →

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.