TOP & FLOP – Chievo-Napoli, il migliore ed il peggiore azzurro in campo

   
Napoli
   

Torna alla vittoria in campionato il Napoli, la prima nel mese di aprile. Lo fa a spese del Chievo Verona vincendo 3-1 al Bentegodi e condannandolo alla retrocessione matematica in serie B.

Recentemente il tecnico Carlo Ancelotti era stato accusato di non riuscire a far giocare insieme Mertens, Insigne e Milik. Ecco la risposta del tecnico, 4-3-3 con 3 attaccanti in avanti. Il primo tempo e, di massima, la partita in generale non decolla, pochi brividi per entrambe le compagini. Il Napoli tiene sia il ritmo che il baricentro bassi, concedendo al Chievo l’iniziativa nei primi minuti. Il primo squillo è di Mertens all’ undicesimo, raccoglie l’invito di Ghoulam dalla sinistra ma la deviazione è forte ed alta. Al 15′ arriva il vantaggio azzurro, a firmarlo è Kalidou Koulibaly che devia in rete il calcio d’angolo battuto da Mertens. Il Napoli gestisce in scioltezza contro la timida reazione della squadra di Di Carlo. Al 26′ Insigne scodella in area da calcio da fermo, Chiriches dal limite dell’area piccola impatta la palla ma non trova la deviazione vincente. Il primo tempo si chiude con un tiro a giro dalla distanza di Fabian Ruiz che termina a lato ma Sorrentino era in traiettoria.

Nella ripresa in Napoli non ha alcun interesse ad alzare i ritmi, gestione della palla e delle forze in vista del return-match di Europa League di giovedì prossimo. Si arriva con tempi blandi al raddoppio del Napoli. Siamo al 64′, Arek Milik trova il gol dai 25 metri. Al polacco sembra più facile segnare da lontano che sotto porta. Come di consueto Sorrentino, alla invidiabile età di 40 anni, calcisticamente parlando, mette in mostra il suo talento contro gli azzurri deviando in angolo i tentativi di Callejon e Mertens. Al minuto 82′ arriva il terzo gol azzurro e la doppietta personale di Koulibaly. Sugli sviluppi di un calcio d’angolo arriva la palla sul sinistro del senegalese che, con forza, trova la rete. Nel finale di gara, per le statistiche, trovano il gol anche i Chievo. Da calcio d’angolo Cesar è liberissimo in area e, di testa, supera l’incolpevole Ospina.

TOP – Koulibaly

Imposta, chiude e fa gol. Si può chiedere altro ad un difensore? Nella stessa partita trova il primo gol in stagione e la prima doppietta in carriera. Superbo!

FLOP – Hysaj

L’albanese purtroppo conferma il suo periodo negativo. Troppo poco quanto espresso se paragoniamo le prestazioni attuali a quelle delle passate stagioni. Rare le occasioni in cui le sue proiezioni offensive producono gioco. Ombra di se!

Mario Scala

 

Potrebbe interessarti anche:
Chievo-Napoli: la storia dei gialloblù

Leggi anche:
Koulibaly: le parole del difensore azzurro dopo la vittoria di Verona

 

 

Iscriviti al canale Telegram di ForzAzzurri

   
 
Mario Scala

About Mario Scala

Sono nato a San Giorgio a Cremano(NA) il 19/11/1983. Ho frequentato l'ITIS Alessandro Volta e nel 2002 diventato perito informatico. Nel 2006 ho conseguito la laurea breve in "Scienze organizzative e gestionali ad indirizzo marittimo e navale". Risiedo attualmente in provincia di Massa Carrara. Fino a che avrò 36°C in corpo FORZA NAPOLI.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *