Top & Flop – Napoli-Genoa: il migliore ed il peggiore azzurro in campo

Napoli-Genoa
   

Napoli-Genoa: gli azzurri trionfano al Maradona e portano a casa tre punti essenziali.

Trionfa il Napoli in casa, intascando tre punti essenziali per blindare il terzo posto in classifica e in Champions League. Commozione al Maradona, in questa ultima partita di Lorenzo Insigne con la maglia azzurra. Oggi il saluto ai tifosi prima di passare definitivamente al Toronto FC nella MLS.

Primo tempo

Inizia Napoli-Genoa: fiamme a centrocampo con un duro scontro che vede protagonisti Badelj e Mertens. Gli ospiti lanciano subito un segnale positivo ai propri tifosi, partendo con Gudmundsson che crossa rasoterra per Yeboah, l’attaccante prova a controllare in area ma non riesce ad arrivare alla conclusione. Continua il pressing del Genoa, con Amiri che tocca col destro dal limite, un rimpallo a favorisce Gudmundsson, che in fuorigioco batte Ospina, con quest’ultimo che non prova neanche a parare. Fabbri fischia e annulla all’istante. Reagisce il Napoli, con Mertens che serve Lozano sulla destra, il messicano si addentra in area per provare il tiro, ma la difesa genoana chiude perfettamente, spazzando via la palla. Nuova occasione per il Genoa, questa volta è Portanova a soffiare la palla a Mario Rui, lanciando all’istante la palla al centro per Yeboah che non percepisce. Arriva Gudmundsson che prova ancora una volta a battere Ospina, ma l’arbitro fischia per posizione di fuorigioco. Ci pensa Fabian Ruiz a rimettere le cose a posto, riuscendo a soffiare palla a Galdames. Lo spagnolo parte in quarta, verticalizzando per Osimhen che non riesce a trovare il ritmo giusto. Scambio di palla al limite dell’area tra Amiri e Yeboah, quest’ultimo prova la conclusione ma trova la traversa. Ci riprova testardamente Amiri, ma la palla finisce fuori di un soffio. Reazione improvvisa di Lorenzo Insigne, che prova a saltare Hefti, ma senza nessun riscontro positivo. Una pessima uscita di Koulibaly regala una nuova opportunità al Genoa, ma Gudmundsson sbaglia e butta tutto in frantumi. Occasione per il Napoli, con un calcio d’angolo guadagnato da Mertens. Batte Insigne che la lancia al centro, ma Hefti anticipa tutti, facendo guadagnare un altro calcio d’angolo agli azzurri. Scambio Insigne-Mertens, ma viene chiuso dalla difesa avversaria. Contrattacca Di Lorenzo, che si piomba sul pallone tirandolo di testa per Insigne, ma la palla finisce minuziosamente sul secondo palo. Ancora Portanova, che prova il tiro da un’ottima posizione, Ospina para ma Fabbri fischia e ferma tutto a causa di un fallo. Gudmundsson prova subito a sorprendere Ospina, ma la palla finisce lontanissima dalla porta partenopea. Nuova occasione per il Napoli, con Insigne che prova il tiro a giro, ma la palla sfiora la traversa della porta avversaria. Mertens serve velocemente Osimhen, interviene Galdames che erroneamente serve nuovamente il belga. Sirigu si fa trovare pronto e tocca il pallone poco prima dell’avversario. Ennesima occasione per il Genoa, con Portanova che si trova faccia a faccia con Ospina, ma tarda nel tirare la palla e ne approfitta Mario Rui. Dunque, non resta a guardare il Napoli, che parte veloce con Di Lorenzo sulla destra, che serve Osimhen che prova il tiro e trova la conclusione! Vantaggio per il Napoli al Maradona. Ribatte ancora il Napoli che prova ad approfittare della situazione psicologica del Genoa, con Insigne che prova di destro sul primo palo, ma la palla viene deviata da Sirigu. Continua incessantemente il Napoli alla ricerca del secondo gol, che però in questo primo tempo non arriva. Si conclude così la prima metà di Napoli-Genoa, con il vantaggio dei partenopei di 1-0.

Secondo tempo

Ricomincia Napoli-Genoa, subito con Anguissa per Insigne, la palla esce dal campo ma Fabbri concede priorità al Napoli, dopo la trattenuta di Frendrup ai danni del camerunense. Apprezzano i tifosi azzurri. Parte Insigne, visibilmente in fuorigioco, che serve Mario Rui, ma il sinistro del portoghese non trova riscontri, arriva il fischio dell’arbitro. Ancora Insigne per Fabian, che passa nuovamente al numero 24 che colpisce male col mancino, spedendo la palla in fallo laterale. Di Lorenzo prova a salvare invano la situazione. La squadra di Spalletti domina l’area del Genoa, ma non riesce ad essere influente sul risultato. Spintone di Yeboah per Anguissa, che riceve il vantaggio dall’arbitro riuscendo a far ritornare il Napoli in possesso palla. Prova a reagire il Genoa, dopo svariati minuti di mental breakdown. Ancora Portanova, che sbaglia e spreca l’ennesima occasione da gol. Punge ancora la squadra ligure, con Amiri che serve Criscito a sinistra, che prova che prova il tiro col mancino ma sbaglia. Iniziano a pesare le occasioni da gol mancate. Incredibile prova di forza del Genoa, che cerca a tutti i costi di riaprire il match, ma la difesa del Napoli non lascia spiragli. Si batte ancora la squadra partenopea, con Mertens che verticalizza per Osimhen, che riesce a battere Ostigard in velocità, ma Sirigu si fa trovare pronto e para in due tempi. Lozano alla ricerca di Osimhen, ma Hernani si intromette e concede corner ai padroni di casa. Clamoroso tocco di mano di Hernani! Il centrocampista regala rigore al Napoli. Insigne colpisce dal dischetto, ma trova il palo alla destra di Sirigu. Percepisce Di Lorenzo all’istante che si fionda sul pallone e la butta dentro! Ma il Var annulla e sarà tutto da rifare. Ci riprova Insigne, che questa volta non sbaglia! Esplode il Maradona che applaude il capitano alla sua ultima giornata al Maradona. Non tarda ad arrivare la reazione del Genoa, con Ekuban che calcia dalla distanza per Ospina, ma il colombiano non lascia spazi. Prova ancora Fabian Ruiz a cercare la rete, ma para Sirigu. Occasione anche per Dries Mertens, ma nessuna conclusione da esultanza. Riparte intestardito il Genoa che prova ancora a buttarla dentro, ma Ospina ci arriva con la punta delle dita e salva in extremis la squadra. Palo incredibile di Lozano! Riparte velocemente il Napoli, con Osimhen che passa per Lozano, ma la palla finisce all’esterno. Accelera ancora il Napoli, con Stanislav Lobotka che si fionda verso l’area avversaria provando il tiro dalla distanza, questa volta Sirigu non riesce a parare e arriva la prima rete in Serie A per l’azzurro! Punizione per il Genoa in zona pericolosa, ma Ospina è reattivo e non si lascia sorprendere, bloccando tempestivamente la palla. Fallo di Yeboah sul portiere azzurro durante il rinvio. Cacio d’angolo per il Napoli, in una partita tutta in discesa per i partenopei, ma che diventa un incubo per il Genoa. Giallo per Lobotka, per trattenuta su Melegoni. Sostituzione di Lorenzo Insigne: il calore del Maradona è tutto per il capitano, che saluta con commozione i suoi tifosi. Entra Elmas. Intanto parte Hernani che prova a calciare, ma viene chiuso dalla barriera avversaria. Yeboah prova l’ultimo tentativo, ma Osimhen lo blocca e viene graziato da Fabbri. Finisce così Napoli-Genoa con una vittoria incredibile dei padroni di casa per 3-0.

Top Lorenzo Insigne

Questa volta i complimenti vanno a Lorenzo Insigne, che saluta il Napoli con un’ottima prestazione. Il capitano azzurro, sempre pronto a sacrificarsi per la squadra: prova il dribbling, il tiro a giro e conclude positivamente la sua esperienza in azzurro con un rigore che fa esplodere il Maradona e suscitando nei tifosi commozione durante il saluto finale.

Barbara Marino

PER LEGGERE TUTTE LE NOTIZIE SUL NAPOLI  CLICCA QUI

Calaiò: “Genoa più motivato, ma il Napoli vuole chiudere in bellezza”

Napoli-Genoa, l’iniziativa allo Stadio Maradone per omaggiare Insigne

CONTENUTI EXTRA FIRST RADIO WEB

Prosegue il testa a testa tra Pd e FdI nei sondaggi politici

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Installa la Web App di ForzAzzurri

Installa
×