Pubblicato il: 14 Dicembre 2019 alle 9:02 pm

TOP & FLOP, Napoli Parma il migliore ed il peggiore in campo

Napoli juventus

Il Napoli non riesce più a vincere nonostante il cambio dell’allenatore.

Napoli Parma 1-2. Sconfitta al San Paolo per il Napoli targato Gattuso, il Parma sornione in contropiede conquista i tre punti con reti nel primo tempo di Kulusevski e nella ripresa al 94° di Gervinho.

Il gol del temporaneo pareggio partenopeo di Milik al 64°.

Partiamo dall’inizio: con lo stadio dichiarato agibile nonostante i danni subìti per il nubifragio durante la notte scorsa, le due squadre scendono in campo con mezz’ora di ritardo alle ore 18,30.

Hanno bisogno entrambe di vincere per dare una sferzata alla loro stagione.

Il Napoli più del Parma perchè deve anche rispondere alle esigenze del nuovo tecnico Gattuso subentrato a Carlo Ancelotti in settimana.

La squadra azzurra è schierata in campo come in tanti hanno sempre suggerito, a cominciare dai calciatori, con il 433, con il centrocampo sorretto da Allan sia in fase interdittiva, sia nella costruzione del gioco.

I TEMPO

Al 3° di gioco il Parma è già in vantaggio con Kulusevski che, da uno svarione difensivo di Koulibaly, s’invola e trafigge alla destra l’incolpevole Meret. In questa azione si infortuna Koulibaly sostituito da Luperto.

Il Napoli dei primi minuti di gioco è una squadra inguardabile sia per i tanti errori dei singoli e sia per la manovra di gioco lenta e prevedibile.

Vi è una leggera prevalenza territoriale degli azzurri, ma nulla di essenziale e di funzionale per il recupero dello svantaggio.

Dagli spalti il pubblico spesso rumoreggia nei confronti dei propri beniamini, in particolare nei confronti di Insigne.

Al 46° l’arbitro fischia calcio di rigore per il Napoli, ma con l’intervento del Var e la rivisitazione dell’azione, viene annullata la decisione del rigore per trasformarla in punizione dal limite dell’area. La conseguente battuta di Insigne è imbeccata dalla barriera.

II TEMPO

Gli azzurri prevalgono territorialmente sul Parma che spesso è costretto a difendersi sin dentro la propria area, in queste fasi ci provano Insigne, Zielinski, Milik a trafiggere Sepe, ma le loro conclusioni sono sterili oppure ai lati della porta avversaria.

Al 62° Gattuso tira fuori dal campo Allan (presumibilmente per guai muscolari, altrimenti non si spiega) e lo sostituisce con Mertens.

Stranamente la squadra passa dal 433 al 442 e subito segna Milik di testa su preciso cross del subentrato Mertens, tutto questo al 63°.

Con il 442 il Napoli sembra ritrovarsi tanto da impensierire non poco i romagnoli che subiscono costantemente la pressione degli azzurri, ma l’imprecisione del reparto offensivo ora composto da Mertens e Milik purtroppo non offre i risultati sperati.

Al 94° su capovolgimento di fronte, con l’ennesimo contropiede generato da una scivolata di Zielinski, il Parma raddoppia con Gervinho che servito in area completamente libero batte il pur bravo Meret.

Top

Milik sicuramente per aver siglato la rete del temporaneo pareggio e per essere stato il punto di riferimento dell’attacco azzurro. Si è mosso spesso anche di ritorno a centrocampo per conquistare palla e ripartire.

Flop

Insigne ancora una volta per essere poco propenso a catalizzare l’attenzione su di lui da parte della difesa del Parma. Spesso ha perso palla non riuscendo a gestirla come lui sa fare. Non è mai riuscito a saltare l’uomo per poi inventare per i colleghi di reparto. E’ uscito dal campo tra i fischi dei suoi  sostenitori.

                                                              Francesco Masucci

PER LEGGERE TUTTE LE NOTIZIE SUL NAPOLI CLICCA QUI

Affare Napoli-Berge, si inseriscono altri due club: azzurri in attesa

Dall’Inghilterra – Napoli opzione prestito per Torreira: l’Arsenal resiste e fissa il prezzo

La Stampa – Grazie ai modi di Gattuso, il gruppo si riavvicina alla società: ADL promette

UFFICIALE – Napoli-Parma si gioca oggi

Rinvio Napoli-Parma – Le ultime sul controllo al San Paolo

Napoli – Vicenda Gattuso, De Laurentiis consigliato anche da Allegri

Juventus – Ronaldo vorrebbe ritornare in Spagna, altri big lo seguirebbero

La questione – Ancelotti deluso da Gattuso

Calaiò: “Gattuso risponde all’identikit di un tecnico adatto al Napoli”

Rossitto: “E’ stato negativo e rischioso mandar via Ancelotti”

CLAMOROSO – Pistocchi accusa Cucci e cita l’OdG

Bucci: ”Il Parma metterà in difficoltà il Napoli”

Ronaldinho contro Messi: “Il più forte? Non posso dire sia il migliore”

I convocati di Rino Gattuso per Napoli-Parma

Amrabat – Ora si può chiudere, il Napoli ha alzato l’offerta

Calciomercato Napoli – Callejon, nuovi contatti per il rinnovo!

Ti potrebbe interessare anche:

Belén parcheggia sui binari del tram, la showgirl pizzicata in fallo alla guida del suo Suv

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *