Top&Flop – Fiorentina-Napoli, il migliore ed il peggiore azzurro in campo

   
Napoli
   

Al “Franchi” di Firenze reti inviolate tra Fiorentina e Napoli. Il match non è stato scarno di emozioni. Il punto sta stretto soprattutto al Napoli che, contro una squadra rimaneggiata dagli infortuni, prima e durante la gara, ha collezionato molte palle gol senza però trovare la strada per una meritata vittoria. La gara offre ad ogni modo alcune constatazioni positive: la buona prestazione di Hysaj e Maksimovic che erano apparsi un po’ spaesati nelle ultime apparizioni. Dopo soli 5′ dal fischio di inizio, Ancelotti è costretto ad utilizzare il primo cambio: problema al quadricipite destro per Mario Rui, entra Ghoulam. Nel primo quarto d’ora è il Napoli a farsi vivo pericolosamente dalle parti di Lafont per ben due volte. Dopo il 15′ è la viola riesce a tenere gli azzurri lontano dall’area di rigore, crescono in questa fase sia Dabo che Gerson. Velenosissima la conclusione di Veretout, quasi alla mezz’ora, offre la possibilità a Meret di mettere in mostra tutto il suo talento. Al 34′ ghiottissima palla gol per Mertens, servito in area di testa da Zielinski, il belga si ritrova a tu per tu con Lafont ma la sua conclusione è forte ma centrale. Il primo tempo si chiude col Napoli in attacco con la conclusione di Insigne vicinissima al secondo palo.

Si riprende a giocare, Lafont si supera di nuovo, in questo caso è stato Zielinski a costringere il giovane portiere viola agli straordinari. Nel giro di pochi minuti entrano Milik per Mertens e Mirallas per Gerson per la Fiorentina. Pioli vuole vincere la partita. Nonostante il cambio il pallino del gioco al Napoli, Chiesa viene più volte fermato sia da Allan che da Koulibaly. Siamo al 70′, Insigne e Milik dialogano molto ma non riescono a trovare lo spazio giusto per concludere. Ci prova Fabian Ruiz, il suo bellissimo sinistro dai 30 metri finisce di polo a lato del palo alla destra di Lafont. Gli azzurri macinano gioco ma non diventano mai davvero pericolosi. Nel corso dei 5′ di recupero concessi dall’arbitro Calvarese, Milik si rende pericoloso due volte. Al 92′ viene servito da Callejon in area, ci arriva in scivolata da posizione defilata e non trova la porta. Al 95′ scaglia un grande sinistro da fuori area ma Lafont non si fa trovare impreparato.

TOP – Allan

Dopo un paio di prestazioni al di sotto della sufficienza, torna a mordere le caviglie il centrocampista brasiliano. E’ vivo e cocente in lui il ricordo delle lacrime dell’ultima volta a Firenze. Corre e rincorre, arresta e rilancia incitando i compagni. E’ tornata la nostra diga. Leone!

FLOP – Mertens

Ancelotti lo preferisce a Milik per sfruttare la sua tecnica, considerando che Pioli è stato costretto a reinventarsi la difesa. La scelta non è stata premiata dalla prestazione del folletto belga. Prestazione nella media per quanto riguarda gli scambi con i compagni. Nettamente non sufficiente in fase realizzativa. L’occasione sprecata al 34′ è di quelle che non fanno dormire. Torna presto!

Mario Scala

Iscriviti al canale Telegram di ForzAzzurri

   
 
Mario Scala

About Mario Scala

Sono nato a San Giorgio a Cremano(NA) il 19/11/1983. Ho frequentato l'ITIS Alessandro Volta e nel 2002 diventato perito informatico. Nel 2006 ho conseguito la laurea breve in "Scienze organizzative e gestionali ad indirizzo marittimo e navale". Risiedo attualmente in provincia di Massa Carrara. Fino a che avrò 36°C in corpo FORZA NAPOLI.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *