Pubblicato il: 27 Dicembre 2017 alle 11:08 pm

Zielinski gran cuore: ecco cosa fa l’associazione “Piotrùs Pan”

Piotr Zielinski è un ragazzo molto impegnato nel sociale. Come riporta il portale polacco sportowefakty.pl il centrocampista azzurro, si occupa dei bambini più bisognosi, anche se la prima reazione del numero 20 azzurro non fu, secondo quanto raccontato dai genitori, priva di stupore e di timore verso i nuovi “fratelli”.

Nel seguire una volta i propri genitori nel prestare aiuto a dei ragazzi, che furono poi accolti nella casa di Piotr, Zielinski non si mostrò il cuore d’oro che si sarebbe rivelato più tardi. Nel condividere gli spazi della propria casa con quelli che sarebbero diventati compagni d’infanzia, Piotr reagì tappezzando i propri mobili e le proprie cose con delle etichette del tipo “IL MIO GUARDAROBA”. 

Più tardi negli anni, però, Zielinski ha avuto modo di ricredersi e di mostrarsi per la sensibilità che ha. Già nel novembre del 2015, infatti, Piotr Zielinski ha aperto la prima casa per bambini, la seconda quattordici mesi dopo. 

Ci sono bambini principalmente da famiglie problematiche o da rapporti patologici, solitamente colpiti dal problema dell’abuso di alcol. Lo schema è spesso simile: l’ubriachezza dei propri cari, la mancanza di fondi per il mantenimento dei figli, l’intervento della polizia, che allontana i bambini dai genitori e li trasferisce al centro.
Il calciatore azzurro ha dato un sorriso a questi bambini nel suo stile: nell’ombra, senza alcuna voglia di pubblicità. Con i suoi stessi soldi ha comprato due case, ristrutturate e destinate ai bambini. Da lì la nascita dell’associazione “Piotrùs Pan”, dal nome dal calciatore.
“Da lui stesso è nata l’iniziativa, è un ragazzo d’oro”, dice con orgoglio il papà del calciatore, che riferisce che nei suoi soggiorni polacchi Piotr Zielinski passa tanto tempo con i bambini che assiste e gioca a calcio e alla console in loro compagnia.