Caso Suarez, parla il calciatore: “Mi mandarono il pdf prima dell’esame, ho parlato con Agnelli e Paratici”

Esame suarez
   

Il quotidiano rende note le parole del calciatore in merito alla questione legata all’ “esame farsa” da lui sostenuto

L’edizione odierna della Repubblica riporta importanti aggiornamenti sul “caso Suarez” e il coinvolgimento della Juventus. Il quotidiano pubblica il verbale dell’interrogatorio sostenuto lo scorso 18 dicembre da Luis Suarez  in una videoconferenza con i pm Paolo Abbritti e Giampaolo Mocetti. Il giocatore (non indagato) è stato ascoltato in merito all’esame farsa da lui sostenuto per il perseguimento del passaporto italiano.

Queste le sue parole:

La professoressa Spina mi ha mandato la mail con l’allegato pdf e ha detto che dovevo studiarlo bene perché quel testo poteva essere chiesto all’esame. Verso fine agosto, inizio settembre ho ricevuto una chiamata prima da Nedved, poi da Paratici, per sapere se ero interessato alla trattativa. Paratici mi chiamò quando ero in aeroporto per dirmi che avevo fatto la scelta migliore per la mia famiglia. Due giorni dopo mi chiamò il presidente Agnelli per dirmi che era dispiaciuto che la trattativa non era andata a buon fine e mi ringraziava per quanto avevo fatto per facilitare la trattativa, anche forzando i rapporti con il Barcellona. Mi ha detto che con il calcio non si possono mai fare programmi certi. Non avevo mai parlato con lui prima di allora”.

 

PER LEGGERE TUTTE LE NOTIZIE SUL NAPOLI CLICCA QUI

Donnarumma inveisce contro il Napoli: “Siete una banda!”

Milan, l’allenatore Pioli: “Abbiamo trovato un avversario con tanta qualità”

CONTENUTI EXTRA FIRST RADIO WEB

Usa, basta persecuzioni voci indipendenti in Russia

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *