Pubblicato il: 27 Febbraio 2018 alle 9:21 am

Corbo: “Napoli solo con la sua forza! Tra la farsa di Torino e l’opposizione del Cagliari…”

corbo

Antonio Corbo commenta la vittoria del Napoli contro il Cagliari nel suo editoriale per Repubblica ‘Il Graffio’

“Il Cagliari crolla dopo mezz’ora, ma non si arrende. La sua partita profuma di calcio antico. Quando i più deboli sputavano l’anima per l’impresa da ricordare. Tra la farsa di Torino, con l’Atalanta che attrezza una barriera verdissima anti-Juve con 9 giovani su undici, e la ruvida opposizione del Cagliari alla capolista, passa una larga distanza da misurare in miglia marine.

Un’altra idea di calcio che esalta i pregi del Napoli, ma lo avverte sulle asperità che gli riserva la volata scudetto. Il Napoli può solo soffrire e vincere, è solo con la sua forza, non troverà buone stelle né il vento favorevole di certi avversari con i loro calcoli complessi e variabili.

Si chiude un opaco week-end di campionato, più che la discussa doppia formazione progettata dall’Atalanta contro la Juve per rallentare in campionato domenica e accelerare domani in Coppa Italia, sorprende l’inopportuna valutazione di alcuni conduttori televisivi.

Si lanciano con inconsueto vigore contro i facili sospetti che tormentano, secondo loro, le conquiste juventine. Si comprende la loro veemenza nel proteggere la Juve che non chiede certo di essere invischiata in queste polemiche né di essere difesa: bisogna sgomitare, c’è sempre meno spazio per chi corre in aiuto dei più potenti.

La vittoria abbondante era prevedibile, proprio perché il Cagliari comincia sempre a ritrmi altissimi, e reagisce con ira al primo gol. Inevitabile che nella foga ne subisca altri. Ed è stato così, dopo che Allan ha trovato la chiave per far saltare il dispositivo sardo”.