De Laurentis: “Non bisogna mai e poi mai smettere di sognare”

de laurentis

Aurelio De Laurentis è intervenuto alla presentazione del libro del giornalista Valter De Maggio.

Il presidente azzurro, Aurelio De Laurentis, ha rilasciato alcune dichiarazioni alla presentazione del libro “I grandi calciatori“, ecco le sue parole:

La storia del Napoli la può leggere anche un bambino. La società azzurra nacque nel 1926, ma il primo campionato non andò benissimo. Il logo si trasformò in ciuccio. Il cavallo, che è il logo della Ferrari, lo era anche del Napoli e vorrei riproporlo sulla nuova maglia. Bisogna cercare di convincere il ministro dell’istruzione: occorre insegnare il calcio nelle scuole facendo vedere ai bambini le partite, magari proiettandole su uno schermo. I ragazzi oggi utilizzano troppo il cellulare, hanno un rapporto quasi bionico col telefonino”.

“Si può sognare? La vita è un sogno. Se tu a un certo punto aprissi gli occhi davanti alla cruda realtà soccomberesti. Non bisogna mai e poi mai smettere di sognare”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.