Gazzetta: “Il talento di Rog conquista lo spogliatoio, ma un altro aspetto stupisce tutti. La svolta durante la sosta natalizia”

 
 
   

L’edizione odierna della Gazzetta dello Sport scrive su Marko Rog

“Nello spogliatoio del Napoli è considerato da tutti un talento puro, ma non è per questo motivo che i compagni di squadra, specie i più anziani, stravedono per Marko Rog, il centrocampista classe ‘ 95 che ha appena esordito da titolare in campionato – contro la Roma – e adesso si ap- presta a fare il bis domani contro il Crotone. Le doti tecniche erano note, il suo carattere deciso è però quello che ha conquistato tutti a Castelvolturno. Rog è in generale uno che parla poco e lo fa ancora di meno in italiano (nonostante comunque abbia fatto notevoli progressi grazie alle lezioni del professor Gargiulo) ma che lascia sia il campo ad esprimersi per lui, soprattutto quello di allenamento […]

La sosta natalizia è stata la svolta: da lì ha iniziato la sua risalita, da allora Sarri (che oggi terrà la conferenza) lo ha visto con altri occhi […] «Un Allan con più strappi», questa la definizione usata per lui dai dirigenti dell’area tecnica azzurra. Qualità e quantità, oltre alla tipica grinta degli slavi. A proposito, il giovane Marko ha legato molto con Zielinski, Strinic ma anche con Maksimovic perché la rivalità tra croati e serbi non abita qui. Napoli, invece, la conosce «di striscio»: vive non distante dal centro sportivo degli azzurri ed esce poco. Spesso lo raggiungono il fratello Peter, le sorelline Anja e Mia e la fidanzata. Casa e campo, Rog è così. Per questo piace a tutti”.

Iscriviti al canale Telegram di ForzAzzurri

   
 
Carmine Gallucci

About Carmine Gallucci

360 gradi è l'angolazione minima con cui osservo il mondo. Twitter: @CarmineGallucci