Ghoulam: “Dopo la Juve delusi, ma non Spalletti. Darò tutto per il Napoli”

   

Ghoulam

L’intervista di Ghoulam a Radio Kiss Kiss Napoli

Faouzi Ghoulam, terzino azzurro è intervenuto ai microfoni di Radio Kiss Kiss Napoli, rilasciando alcune dichiarazioni anche sul pareggio ottenuto a Torino contro la Juventus:

Ghoulam:

“Eravamo contenti per la prova, ma un po’ delusi per il risultato perché potevamo cercare i tre punti. Ma dal punto di vista del gioco siamo rimasti molto contenti. Abbiamo fatto un bel gioco e non è facile farlo lì a Torino”.

Dal punto di vista personale che sensazioni ti ha lasciato questa partita? “Sto bene. La Juve è passata, va dimenticata, ora c’è la partita di domani e dobbiamo concentrarci su questa”.

Avete parlato con Spalletti dopo Juve-Napoli? “Sì, ci ha fatto i complimenti. E’ molto vicino al gruppo anche ora che è positivo al Covid-19. Ci lascia sempre messaggi, ci augura di far bene. Sta vicino a noi, come tutti gli altri positivi al Covid-19 e quelli che sono in Coppa d’Africa. E come anche tutti i tifosi”.

Con la Samp dovete tornare a vincere al Maradona. “E’ una partita importantissima, una di quelle in cui abbiamo fatto fatica negli ultimi tempi. Sono partite che ti permettono di avere un cambio di marcia”.

Qual è stato il momento più difficile da affrontare per te? “Per me è stato subito dopo il primo infortunio. Ci stavamo giocando lo scudetto, mi sono infortunato ed era dura non essere in campo. Il primo anno è stata dura, volevo dare una mano alla squadra per vincere quello scudetto che alla fine non abbiamo vinto”.

Quant’è difficile lavorare in questo momento di pandemia e di misure varie? “Noi siamo fortunati a fare il mestiere del calciatore e non possiamo assolutamente lamentarci perché c’è gente che soffre molto di più. Noi non valiamo nulla, da questo punto di vista, pertanto dobbiamo solo essere vicini a chi è in difficoltà. Ciò che succede va accettato, questa situazione ha colpito una parte importante del mondo e noi siamo privilegiati”.

Zanoli ha i crismi per fare una carriera importante? “E’ un ragazzo eccezionale, un bravissimo ragazzo. A livello calcistico il Napoli ci può puntare per il futuro perché lui ha grandissime qualità e deve solo esprimerle, con continuità, giocando. E’ giovane, ha tanta qualità. E’ davvero il nuovo terzino, il terzino moderno, il quinto moderno. Ha un passo importante, veloce ed è un bravo ragazzo. Ha una carriera molto importante davanti a lui. Deve solo fare le scelte giuste perché avrà bisogno di giocare e lavorare. Il fatto che quest’anno è con Spalletti lo aiuta molto a crescere”.

Hai parlato con Tuanzebe? “Sì sì, abbiamo parlato con lui. Fortunatamente parla anche francese, quindi possiamo aiutarlo. E’ un bravo ragazzo e ci darà una grande mano”.

Quanto ti dispiace non poter disputare la Coppa d’Africa? Hai sentito Ounas? “Siamo un gruppo veramente incredibile perché ci sentiamo sempre. Anche chi è lontano lascia sempre un messaggio per darci forza prima delle partite. Noi guarderemo le loro nazionali, soprattutto io con l’Algeria, che chiaramente spero vinca la Coppa d’Africa”.

I tifosi scrivono: Ghoulam a vita a Napoli. E’ un tuo auspicio? “L’importante è rimanere nel cuore dei tifosi, come uomo prima che come calciatore. La mia vittoria, in carriera, è questa. Poi succederà quello che succederà, ma oggi devo dare una mano al Napoli e farò il massimo per riuscirci”.

 

ghoulam napoli

 

PER LEGGERE TUTTE LE NOTIZIE SUL NAPOLI CLICCA QUI

Telefonata tra Gravina e Draghi, il campionato non si ferma. Possibile si giochi a porte chiuse

Calciomercato, oggi il Toronto annuncerà l’acquisto di Insigne

CONTENUTI EXTRA FIRST RADIO WEB

Burkina Faso: oltre 2mila morti nel 2021 per terrorismo

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *