Koulibaly: “Domani si deve vincere. Dopo Firenze non ho dormito due giorni, disposto a incontrare chi mi ha offeso”

Koulibaly in conferenza stampa

Koulibaly in conferenza stampa

Koulibaly, conferenza stampa pre Napoli-Legia Varsavia

Koulibaly in conferenza stampa dal Konami Training Center alla vigilia di Napoli-Legia Varsavia.

Koulibaly sul Legia: “Non importa a che minuto segni, loro sono in testa alla classifica meritatamente, soprattutto la seconda partita. Dobbiamo lavorare sulla solidità, è una partita assolutamente da vincere domani.

Abbiamo preso tanti gol in Europa League, questo mi infastidisce molto. E’ un problema di squadra di testa. In avanti abbiamo fenomeni che possono fare gol in ogni momento, dobbiamo quindi lavorare sulla difesa per tenere sempre la porta a zero come sta accadendo in campionato. Abbiamo tanti giocatori per fare bene, siamo pronti a ritrovare solidità anche già da domani”.

Koulibaly: “Mi fa piacere che il mister mi chiama comandante, ma siamo tutti importanti nel Napoli. Se il mister mi chiede di motivare la squadra e più responsabilità lo faccio con piacere, io ora do tutto quello che devo dare. Nello spogliatoio si vive bene, quando vinciamo è sempre più facile, ma bisogna gestire bene il momento. Questo lo stiamo facendo tutti allo stesso livello. Ridiamo e scherziamo tanto tra noi, ma questo non ci toglie serietà. Domani dobbiamo vincere, poi torneremo a ridere”.

Le parole di Kalidou sul gruppo: “Questo è uno dei gruppi più forti con cui ho giocato a Napoli. Lo scorso anno ci hanno penalizzato molti infortuni. Spaletti è arrivato e ci ha fatto capire che siamo un gruppo di campioni. E’ facile parlare in allenamento o alla stampa e dire siamo i più forti, bisogna dimostrarlo sul campo. Senza mancare di rispetto a nessuno, questo è il gruppo più forte da quando sono a Napoli. Dobbiamo correggere gli errori che stiamo facendo”.

Koulibaly sul passaggio in Italia: “Sono molto fortunato di essere arrivato a Napoli, l’Italia è la scuola dei difensori. Tutti mi hanno dato qualcosa, da Benitez a Spalletti. Oggi sono il giocatore che sono grazie a tutti questi anni di lavoro, sono fiero di questo”.

Sul passaggio turno del Napoli in Europa League: “Per noi è molto importante qualificarci, a prescindere dalla posizione. Faremo di tutto per essere primi, ma ora dobbiamo pensare alle prossime partite e non guardare così avanti. Pensiamo a vincere tutte le partite fino alla prossima sosta”

Koulibaly sui fatti di Firenze: “Ho superato Firenze, ho ricevuto tantissimi messaggi in Italia da calciatori e personaggi pubblici che mi hanno fatto molto piacere. Non ho dormito per due notti, pensavo di aver sbagliato io. Tanti anche da Firenze mi hanno parlato per incontrare anche questa persona a me va bene per capire che è successo nella testa di questa persona. I miei compagni e la squadra mi sono stati molto vicini”.

Koulibaly in conferenza stampa pre Napoli-Legia Varsavia

 

 

PER LEGGERE TUTTE LE NOTIZIE SUL NAPOLI CLICCA QUI

Non solo Juventus-Roma, arriva un’altra accusa pesante per Orsato

Adani: “Quello tra il Napoli e Spalletti è un matrimonio perfetto”

CONTENUTI EXTRA FIRST RADIO WEB

G20: parità genere è priorità assoluta per 8 persone su 10