Pubblicato il: 23 Febbraio 2021 alle 1:45 pm

Lauro: “Ho offerto Tripaldelli gratis al Napoli, ma Giuntoli ha detto no”

tripaldelli lauro napoli

Luigi Lauro, agente di Alessandro Tripaldelli, racconta di aver offerto il giocatore al Napoli, ma di aver ottenuto un netto rifiuto.

Luigi Lauro, manager del giovane terzino del Cagliari Tripardelli, è intervenuto ai microfoni de “Il Sogno nel Cuore”, trasmissione in onda su 1 Station Radio. Lauro annuncia di aver proposto il giovane giocatore napoletano a Cristiano Giuntoli, ma il Direttore sportivo del Napoli non avrebbe accettato.

“Quando il mercato stava per terminare ho provato a portare Tripardelli al Napoli, ma invano. La squadra in quella zona giocava con Hysaj che doveva adattarsi, così ho fatto una proposta a Cristiano Giuntoli. Al Napoli sarebbe convenuta un’operazione del genere: prestito gratuito ed a giugno il giovane sarebbe stato confermare o meno. Non c’era neanche l’obbligo di riscatto. Il Napoli non avrebbe perso niente: solo l’ingaggio.

Il ricatto era fissato a 3 milioni. Per sei mesi avrebbe avuto uno stipendio di 200 mila euro lordi, circa 100 mila netti. Sarebbe stato un’ottima fonte di cross per Petagna. Giuntoli ha risposto subito no, e non ha aggiunto altro. Io ho proposto Tripardelli perché è giovane ed anche napoletano. Ho detto a Giuntoli che poteva giocare alle spalle di Mario Rui, poteva crescere con calma e dare al Napoli un’alternativa in quel ruolo. Al Cagliari stava arrivando Asamoah e quindi cercavo anche io altre possibilità per Tripardelli. Non so perché ha rifiutato, ripeto: il prestito sarebbe stato gratuito. Inoltre il Napoli seguiva il giovane un anno fa. Ho chiesto a Giuntoli di portare avanti l’affare, ma il suo ‘no’ è stato secco per questo non ci ho più provato.”

PER LEGGERE TUTTE LE NOTIZIE SUL NAPOLI CLICCA QUI

Napoli, Demme e Petagna prossimi al rientro: ecco i tempi di recupero

Juventus-Napoli: spunta una probabile data per il recupero della gara

CONTENUTI EXTRA FIRST RADIO WEB

Lite in famiglia, giovane uccide il padre a martellate

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *