Napoli: futuro di Callejon, mercato del club azzurro ed altro a Radio Punto Nuovo

Callejon
   

SPUD: Petagna? Secondo me non arriva adesso. Il Napoli sta lavorando forte su Matetà, pescherà molto in Nord Europa. Insigne? Troppe persone sono andate nel becero, nell’umiliazione all’uomo e alla famiglia

NAPOLI CALLEJON CALCIOMERCATO – A  ‘Punto Nuovo Sport Show’, trasmissione in onda su Radio Punto Nuovo, sono  intervenuti vari opinionisti e giornalisti per parlare del Napoli, del futuro di Callejon, del mercato del club azzurro e di altro.

Questi i loro interventi riportati da ForzAzzurri.Net

Giuffredi: “Hysaj sta dimostrando che si sono sbagliati sul suo conto. Rinnovo? Io ed Elseid siamo disponibili”

Mario Giuffredi, agente: “Hysaj fa tunnel agli juventini? E’ una prova che tutti si sono sbagliati su Hysaj. Ha dimostrato di essere forte, da quando è arrivato Gattuso. L’ho conosciuto quando allenava il Pisa, in una situazione molto difficile, da lì si è instaurato un rapporto di amicizia nel tempo. Gli voglio bene perché si è sempre messo in discussione, andando nei posti più difficili per imparare quanto più possibile.

Hysaj? Ha ritrovato la fiducia, in questo momento si sente molto sicuro di sé e a volte esagera. Mario Rui? Anche io ho temuto il colpo di testa, ma lui ha una marcia in più e non voleva sprecare l’azione. Gattuso dice sempre che vuole far partire il gioco dal portiere e che il gioco si sviluppi da dietro, fa capire la mentalità che l’allenatore dà alla squadra.

Ritorno Koulibaly? Hysaj può anche tornare in panchina, ha dimostrato a tutti che il problema non era lui, ma Ancelotti. Non faccio l’allenatore, sarà un problema di Gattuso, li farà ruotare perché sono tutti bravi e quindi può permetterselo. Ha varie alternative tattiche, potrebbe anche mettere Di Lorenzo davanti a Hysaj, sono scelte da lasciare al mister.  Sepe? Uno dei più forti in Italia, spero se ne sia accorto anche Mancini.

Rinnovo Hysaj? Stiamo già parlando da diverso tempo, con l’arrivo di Gattuso penso che anche loro vogliano affrontare maggiormente la questione. Non sarà mai un problema: se il Napoli vuole farlo, da parte mia c’è la disponibilità, se così non sarà, andrà via in estate. Veretout? Sta facendo un grande campionato, ma Demme è un bravissimo giocatore, complimenti a Giuntoli”.

Calemme (AS): “Callejon vuole restare e il Napoli non lo cede a gennaio”

Mirko Calemme, corrispondente italiano per AS: “Da ciò che mi consta, Callejon ha avuto qualche contatto con club andalusi oltre all’Espanyol, ma lui non vuole andare via e ha intenzione di restare a Napoli almeno fino a giugno.

Il club non ha intenzione di negoziare una sua cessione nella sessione invernale: il discorso rinnovo è stato sospeso dopo gli incontri di dicembre, ma non è escluso che si riapra da febbraio in poi. Lozano? Potrebbe essere utilizzato sulla sinistra, il suo acquisto fa parte della gestione passata e finora i fatti dicono che Callejon per Gattuso è intoccabile.

Tra i due il rapporto è splendido: il mister lo voleva già al Milan. Politano rappresenta un’alternativa seria a José, mai avuta negli ultimi sette anni. Ieri Callejon ha sfiorato un gol identico a quello che segnò alla Juventus nel 2013 ed ha firmato il suo nono assist stagionale. E’ il miglior azzurro da questo punto di vista, anche se gli manca il gol.

L’occasione fallita contro la Fiorentina è stato il momento più basso della sua stagione, ma ora sia lui che il gruppo hanno svoltato anche mentalmente. Basta guardare le immagini di ieri sotto la Curva, il cui ritorno è stato fondamentale per le ultime due vittorie, per rendersi conto che si sono fatte troppe illazioni sui giocatori azzurri.

Il rigore su Cuadrado era netto, ma Sarri ha voluto soltanto rispondere ad una battuta con una battuta ed ha fatto bene. Llorente? E’ un altro caso in cui dobbiamo guardare il campo: ha pochissimo spazio, giustamente non è contento di questa situazione, vorrebbe più opportunità sebbene sia felice a Napoli. Valutiamo la pista Inter, ma attenti alla Real Sociedad che vorrebbe prenderlo subito: la moglie dell’ex Tottenham è di Donosti e lui ha acquistato casa lì. Prima o poi, vorrebbe giocarci”.

Chiariello: “Frenata in vetta. Juve messa in scacco dalla banda di Gattuso”

Umberto Chiariello, giornalista, con il suo EditoNuovo: “Frenatona. In testa alla classifica le prime tre frenano in maniera incredibile. Pareggio accettabile nel derby, dopo la Supercoppa la Lazio non è così brillante, spumeggiante come ci aveva dimostrato.

La Lazio aveva il compito più difficile, ne è uscita avvantaggiata: Inter pareggia per la 3° volta consecutiva, rompe l’assetto di marcia e ha i nervi a fior di pelle, grande rivincita di Nainggolan; Juve che aveva la possibilità di fare la cannibale, ma ha trovato la banda Gattuso che l’ha punita con Lorenzo Insigne: chiunque lo critica faccia ammenda”.

Marelli: “Fallo di mano di Cuadrado? Non era rigore. Fallo su Lautaro? Non c’era niente”

Luca Marelli, ex arbitro: “La prova di ieri di Mariani è stata superata con riserva: ci sono stati pochi errori qua e là. Ammonizione di Ronaldo, non c’era fallo, il cartellino è per la conseguente reazione.

Non so chi ha messo in giro questo paragone tra l’episodio di ieri e quello di Zielinski alla prima giornata, quello di ieri non è calcio di rigore. Non c’è elemento di discussione: il braccio è in posizione naturale, un contatto col pallone totalmente casuale. E’ un episodio non da review, l’unico elemento a supporto del calcio di rigore è il tocco, per il resto non c’è nulla.

Era un classico esempio di pallone inatteso, non poteva farci niente Cuadrado. Dove ha sbagliato Mariani? Fallo fischiato a Ronaldo, un fuorigioco su Insigne fischiato male e non aver fischiato fallo sulla manata a Mario Rui.

Manganiello in Inter-Cagliari? E’ andato in confusione negli ultimi 15′, dopo il pareggio del Cagliari. Le decisioni non erano sbagliato, si potrebbe discutere sul contatto di Young-Oliva, ma è sicuramente interpretativo. Fallo su Lautaro? No, non c’è proprio niente, è caduto male Lautaro”.

SPUD: “Tutte le ultime sugli ultimi movimenti di mercato”

SPUD: “Petagna? Secondo me non arriva adesso. Il Napoli sta lavorando forte su Matetà, pescherà molto in Nord Europa. Insigne? Troppe persone sono andate nel becero, nell’umiliazione all’uomo e alla famiglia.

Alla base c’è la non conoscenza del calcio, chi non riesce a vedere i calciatori nei momenti di difficoltà, non potrà leggerli poi. Parliamo del numero 10 della Nazionale italiana, un giocatore sublime. Situazione Lozano difficile, dovrebbe fare il vice Insigne, ma farlo a più di 40 milioni, non so quanto conviene.

Probabile uscita di Dries, non a Gennaio, anche su Callejon voglio fare chiarezza. Gattuso stravede per Callejon e viceversa, la squadra è innamorata di Gattuso, sono tornati ad essere quello che sono sempre stati e si vede che stanno facendo tutt’altro in campo e anche fuori. C’è una situazione con Ghoulam ed il Napoli si sta muovendo, questa sessione resterà qui.

Amrabat? Napoli arrivato a 1.9, lui vorrebbe sopra i 2, per me si fa. E’ un grandissimo giocatore. Allan? Penso andrà in Inghilterra, ma il Napoli non vuole svenderlo, cercano sui 37 milioni. Politano è un calciatore che manca al Napoli e quelli come lui in questa piazza piacciono un sacco.

Con Matetà ci sono 3-4 rappresentanti, non c’è un solo procuratore. Insigne non andrà via e non arriveranno tutti i soldi pretesi. Milik rinnova, Callejon potrebbe rinnovare. L’unico che potrebbe uscire è Mertens perché ha offerte veramente alte. Aurelio non è un leader, è più un padrone e c’è una grandissima differenza.  Nessun leader parla in quel modo. Bernardeschi al Milan? Difficile. Llorente al Parma? Può prenderlo”.

Marolda: “Aver ingaggiato due mediani vuol dire che il mercato estivo era incompleto: Giuntoli unico responsabile”

Ciccio Marolda, Corriere dello Sport: “Gattuso si sta dimostrando un grande allenatore, ma quando è arrivato a Napoli ha peccato di presunzione. Quando arrivi in un club che ha bisogno di una scossa, devi cambiare modulo non riproporre lo stesso gioco precedente.

Il Napoli è subito cambiato con questo ed un mediano. Avevo tante perplessità su Hysaj, mi sono ricreduto. Ieri guardavo le linee del Napoli, ravvicinate, ben diritte. Non appena si era in fase di non possesso, si arrivava ad una difesa a 5 o 6: una grande partita con grande accortezza.

Aver ingaggiato un esterno sostituto di Callejon, e preso due mediani vuol dire che il mercato estivo era stato incompleto se non sbagliato e Giuntoli ne è protagonista”.

Chiariello: “Qualcuno pensa che io sia un nemico di Gattuso, non è così: le fake news le fanno gli altri”

Umberto Chiariello, giornalista, con il suo EditoNapoli: “Ho detto una frase che è diventato un mantra: “Con la Juventus – che è favoritissima al San Paolo -se  vedremo il Napoli che abbiamo visto contro la Fiorentina, Gattuso domani stesso deve fare le valige ed andarsene di corsa.

Se con la Juve vedremo il Napoli che ha giocato bene a Roma con la Lazio – anche se dovesse uscirne sconfitto – stiamo calmi e tranquilli e stringiamoci attorno alla squadra perché vediamo segnali positivi”.

Era un discorso a favore di Gattuso, in un editoriale di due domeniche fa dissi “Se questi sono i segnali di un Napoli ritrovato, fidatevi che può vincere contro Lazio e Juventus”.

Qualcuno esce con il titolo da clickbaiting, questo è stravolgere le informazioni. Qualcuno pensa che io sia stato un nemico di Gattuso, non è così: le fake news le fanno gli altri”.

Callejon

PER LEGGERE TUTTE LE NOTIZIE SUL NAPOLI CLICCA QUI

Le pagelle – Notte stellata al San Paolo: il Napoli rinasce proprio contro la Juve!

Top & Flop – Napoli-Juventus, il migliore ed il peggiore azzurro in campo

Napoli-Juventus, 2-1: Zielinski e Insigne fanno sognare gli azzurri

CONTENUTI EXTRA

Morte Kobe Bryant, la nebbia è la causa dell’incidente in elicottero? Serviranno giorni per il recupero dei corpi

Coronavirus: quali rischi per l’epidemia di polmonite cinese

Il risultato delle elezioni in Emilia Romagna e Calabria sulle prime pagine dei quotidiani

Vincenzo Vitiello

Giornalista --- Vice Direttore

View all posts by Vincenzo Vitiello →