Napoli, gli arbitri possono cadere nella trappola del protagonismo e Giacomelli…

 
 
Giacomelli Napoli
   

NAPOLI ARBITRI GIACOMELLISabatini: La scena di Giacomelli che non va a verificare l’azione di Llorente al VAR è surreale, anche perché se c’era fallo dello spagnolo doveva fischiare la punizione per l’Atalanta


NM LIVE – Fulvio Collovati, Sandro Sabatini, Francesca Benvenuti ed Antonio Petrazzuolo sono intervenuti su “NapoliMagazine.Com” per paralre dell’episodio legato al rigore non concesso da Giacomelli al Napoli in occasione del match contro l’Atalanta.

NM LIVE – Fulvio Collovati: “Il risultato di Napoli-Atalanta è stato condizionato dagli errori dell’arbitro, Ancelotti dovrà puntare sullo spirito di rivalsa per la partita con la Roma”

NAPOLI – FULVIO COLLOVATI, ex difensore dell’Inter e della Nazionale, è intervenuto a “NapoliMagazineLive” trasmissione che approfondisce i temi d’attualità legati al Calcio Napoli. Ecco quanto dichiarato: “Penso che non ci siano tante discussioni da fare. 

Tutte le polemiche sono nate per il rigore non concesso a Llorente che ha penalizzato il Napoli e non per gli altri episodi di cui si sta parlando.

Non penso proprio che Ancelotti abbia offeso l’arbitro in occasione dell’espulsione. Non ho letto la motivazione della giornata di squalifica che gli è stata comminata.

Ripeto, l’uomo non si può discutere perché in 20 anni di carriera da allenatore, non è mai andato sopra le righe.

Il fallo di Goosens su Callejon è un intervento scomposto. Tutti abbiamo creduto che fosse fuori area mentre ora le immagini dimostrerebbero il contrario. Quindi anche questo sarebbe stato rigore, c’è poco da dire.

Il risultato di Napoli-Atalanta è stato sicuramente condizionato dagli errori dell’arbitro.  Ancelotti ora dovrà cercare di motivare la squadra puntando casomai sullo spirito di rivalsa dei giocatori per la partita con l’Atalanta.

Gli azzurri se vogliono continuare a lottare per lo Scudetto non possono più permettersi passi falsi a partire già dalla gara con la Roma.

I giallorossi  sono una squadra in salute anche se concede qualcosa agli avversari e il Napoli potrebbe approfittarne come fece l’anno scorso con Mertens.

L’Atalanta oramai è una realtà del calcio italiano e non vedo perché debba mollare o non possa concorrere per la Champions.

Il turnover serve ma ci sono giocatori di cui non puoi fare a meno come Mertens che deve giocare sempre i big match.

Mertens  è il giocatore più pericoloso del Napoli, che può cambiare volto alla squadra proprio come ha fatto con l’Atalanta, comunque nulla è ancora perduto”.

NM LIVE – Sandro Sabatini: “La scena di Giacomelli che non va a verificare l’azione di Llorente al VAR è surreale, era lì vicino all’azione e avrebbe dovuto controllare”

NAPOLI – SANDRO SABATINI, giornalista Mediaset: “La scena di Giacomelli che non va a verificare l’azione di Llorente al VAR è surreale. Anche perché se c’era fallo dello spagnolo doveva fischiare la punizione per l’Atalanta.

Se poi non c’è non capisco perché non abbia verificato l’intervento di Kjaer, è una rarità che però il Napoli si porterà dietro per un bel po’, anche perché era uno scontro diretto e questo risultato alla fine potrebbe pesare.

Se anche Gasperini ha avuto il dubbio che fosse rigore, salvo poi fare marcia indietro vedendo le immagini, se tutto lo stadio ha avuto la stessa sensazione.

Giacomelli che era lì vicino all’azione, avrebbe dovuto controllare quanto accaduto al VAR.  Non ci sono alternative, era un atto obbligato.

Nonostante i problemi nell’applicazione del protocollo credo che si debba comunque continuare ad utilizzare il VAR, casomai semplificando le norme che ne regolano l’utilizzo.

ROMA – NAPOLI SITUAZIONE DELICATA PER ENTRAMBE LE SQUADRE

La Roma ha una situazione infortunati molto delicata come il Napoli, i giallorossi però, sono sicuramente più sereni per il risultato ottenuto con l’Udinese, tra l’altro in inferiorità numerica, sarà una partita sicuramente molto delicata per entrambe.

Il Napoli non deve porsi nessun limite in nessuna competizione. La squadra sta giocando meglio sia della Juventus che dell’Inter nonostante non ci sia il supporto dei risultati. In questo momento però, credo sia una situazione casuale.

Conte è l’unico allenatore che a 10 giornate dal mercato di gennaio sta già chiedendo rinforzi e per fortuna che la squadra è ad un solo punto dalla testa della classifica”.

NM LIVE – Francesca Benvenuti: Gli arbitri possono cadere nella trappola del protagonismo e Giacomelli con la sicurezza mostrata nelle sue decisioni si è preso questo rischio

NAPOLI – FRANCESCA BENVENUTI, giornalista Mediaset: “Ho trovato un Hamsik molto soddisfatto per la sua esperienza cinese, sorridente.  Contento anche se ancora amareggiato per quanto accaduto al suo Napoli nella partita con l’Atalanta.

Molti calciatori che smettono di giocare avvertono il vuoto del campo, Marek invece, mi ha dato la sensazione che si stia già preparando al dopo con questa nuova avventura per la quale gli auguro tutte le fortune.

Nell’intervista che abbiamo realizzato ovviamente ha parlato del Napoli e si è detto abbastanza fiducioso per i suoi ex compagni anche perché vede Juve e Inter un po’ indietro come gioco. Il campionato è ancora lungo essendo solo alla nona giornata.

…GLI ARBITRI NON POSSONO CADERE NELLA TRAPPOLA DEL PROTAGONISMO

Umanamente parlando, gli arbitri possono cadere nella trappola del protagonismo. Giacomelli con la sicurezza mostrata nelle sue decisioni,  si è preso questo rischio, pur sapendo che poteva andare incontro a contestazioni e polemiche, come è poi accaduto.

Come fanno gli arbitri a non utilizzare un mezzo che può soltanto aiutarli a decidere meglio. Il ”Mezzo”, che nella fattispecie dell’episodio ha visto protagonisti Llorente e Kjaer, avrebbe evitato tutte queste polemiche. Evitato anche questi sospetti che non fanno bene a nessuno, pur se Giacomelli avesse deciso paradossalmente di non concedere il rigore.

Sull’espulsione di Ancelotti, invece, neanche mi soffermo perché conoscendolo, credo assolutamente alla sua versione dei fatti. 

Capisco la sua delusione e la sua rabbia. Le parole di De Laurentiis che quando si esprime così, rivolgendosi anche con veemenza nei confronti di Nicchi e Rizzoli?  Lo fa per chiedere chiarezza. Chiarezza che può essere il migliore aiuto a superare dubbi ed evitare polemiche.

…ED ORA LA PARTITA CON LA ROMA

La partita con la Roma è normalmente complicata e lo sarà ancora di più dopo quanto accaduto sia ai giallorossi che al Napoli nell’ultima giornata di campionato.

Nella capitale si respira un’aria serena, quasi disillusa. I tifosi fanno fatica a credere che Fonseca ci abbia messo così poco tempo per trovare la strada giusta. Strada trovata  considerando le assenze pesanti e il sano scetticismo che ha accompagnato l’allenatore al suo arrivo in Italia.

La Roma sta trovando delle certezze, contrariamente al Napoli che sta vivendo un momento particolare, soprattutto dal punto di vista mentale. Momnto che non è certo favorito da queste ultime tensioni che invece, andrebbero spazzate via in fretta.

La partita con il Salisburgo è molto aperta, ma il Napoli deve sfruttare l’occasione per chiudere il discorso qualificazione. Chiudere anche per evitare quegli errori commessi in passato che potrebbero compromettere un percorso che finora è quasi perfetto”.

NM LIVE – Antonio Petrazzuolo: “Quanto accaduto nel finale di Napoli-Atalanta è davvero incredibile, agli azzurri è stata negata una vittoria che avevano meritato sul campo”

NAPOLI – ANTONIO PETRAZZUOLO, direttore di Napoli Magazine, ha condotto “Napoli;MagazineLive”: “Quanto accaduto nel finale di Napoli-Atalanta è davvero incredibile, mi sarei aspettato più coscienza da parte degli arbitri.

Giacomelli non ha dato alcuna spiegazione sul perché abbia deciso di non verificare l’azione incriminata al VAR.

Adesso ci diranno che il discorso relativo a Llorente è opinabile, che probabilmente non c’è stato nemmeno il fallo ma anche in questo caso l’arbitro ha commesso un errore non fischiando punizione per l’Atalanta.

Limitarsi solo all’episodio di Llorente però, non rende l’idea di cosa hanno combinato Giacomelli e i suoi collaboratori. Di episodi dubbi in area bergamasca ce ne sono altri due, il fallo su Callejon da parte di Goosens e un mani di Toloi che interrompe la traiettoria di un cross sempre per Llorente.

Il Napoli comunque ha già fatto sentire forte la sua voce, tra l’altro ai massimi livelli, con le dichiarazioni infuocate ma assolutamente condivisibili del presidente De Laurentiis.

A chi dice che anche la Roma è stata penalizzata con l’espulsione di Fazio, rispondo che sono sicuramente d’accordo ma aggiungo che il Napoli lo è stato molto di più perché gli è stata negata una vittoria che aveva meritato sul campo.

Allan ha avuto una distorsione al ginocchio destro, ma fortunatamente gli esami strumentali hanno escluso conseguenze gravi. Il  brasiliano comunque, non dovrebbe essere disponibile per la trasferta di Roma.

Ancelotti ora deve puntare sulle certezze e Mertens è la principale come sta dimostrando sul campo, personalmente poi, darei anche qualche opportunità in più anche a Llorente”.

PER LEGGERE TUTTE LE NOTIZIE SUL NAPOLI CLICCA QUI

Rizzoli: “Sarebbe stato meglio se avesse fischiato il fallo di Llorente su Kjaer”

Malfitano in difesa de La Gazzetta: “Il mio giornale è serie ed onesto”

La previsione di Chiariello si avvera, dopo Firenze difficoltà a concedere rigori al Napoli

 

Iscriviti al canale Telegram di ForzAzzurri

   
 
Avatar

About Vincenzo Vitiello

Napoletano di origine e milanese di adozione, segue tutto lo sport in generale ed il calcio in particolare. Oltre ad aver esercitato la professione di Docente di scuola media superiore, ha collaborato con alcune testate giornalistiche tra le quali: Tuttomercatoweb.com; TuttoJuve.com; Calciomercato.com; fondatore e Direttore Editoriale presso EuropaCalcio.it; fondatore e Direttore Editoriale presso CasaNapoli.Net

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *