Napoli-Spezia, previsione tattica e le probabili formazioni

Tattica Napoli-Spezia

Riparte con la sesta il Napoli di Spalletti, con un’ottima prestazione contro la Lazio in campionato e un esordio strabiliante in Champions League con il Liverpool. Qui la tattica di Napoli-Spezia.

Tattica NapoliSpezia  – Allo Stadio Maradona di Napoli, sabato 10 settembre alle ore 15:00, il Napoli affronterà lo Speizia di Luca Gotti. “Questione di moduli” è la rubrica dedicata agli appassionati di lavagnette tattiche, moduli e sistemi di gioco.

Lo Spezia di Gotti

Inizio sconfortante per lo Spezia di Gotti che fatica a ritrovare la vittoria dopo una trafila di sconfitte e pareggi. La prima giornata di campionato ha contraddistinto la squadra portandola ad un risultato brillante e favorevole per la classifica, ma il calendario non giova, difatti, lo Spezia risulterebbe penalizzato dagli innumerevoli incontri con le big che soggiornano nella parte alta della graduatoria. Il prossimo ostacolo da superare sarà il Napoli. Le probabili formazioni dello Spezia di Gotti Spezia (3-5-2): Dragowski; Caldara, Kiwior, Nikolaou; Gyasi, Kovalenko, Bourabia, Bastoni, Reca; Verde, Nzola.

Ballottaggi di Sportface.it: Bastoni 60% – Sala 40%, Nzola 60% – Strelec 40%, Kovalenko 55% – Agudelo 45%.

La tattica dello Spezia

Luca Gotti è un allenatore equilibrato e caratterialmente pratico e realista, sa adattarsi ai giocatore che ha a disposizione, mettendo tutto sé stesso all’interno del gioco e degli obiettivi di squadra preposti. Con l’allenatore di Adria, lo Spezia propone un’impostazione decisamente difensiva, che è basata sulla ricerca efficace delle punte, proponendo lanci lunghi e pressing concentrato sulla propria metà campo. Quella che il mister ha in mente, è una rivoluzione tattica, per approcciare ai match in maniera più propositiva e perché no, scongiurare il rischio di essere intralciati in maniera invadente in fase difensiva, o d’aria d’attacco per gli avversari. L’importante approdo di Gotti, sulla panchina de lo Spezia, è l’approccio ai giovani a cui tiene particolarmente, in modo da concedere attimi di respiro ai titolari. La buona notizia è la permanenza di Verde, profilo insostituibile.

Il Napoli di Spalletti

Ritorna in gara e mette la sesta il Napoli di Spalletti, che urla a gran voce la sua presenza ai piani alti della classifica di Serie A. La vittoria contro la Lazio ha riportato nelle menti degli azzurri fiducia e coraggio, riuscendo così a raggiungere risultati eccellenti anche in Champions League, battendo il Liverpool 4-1. Tuttavia la strada è ancora in salita, il campionato è lungo e la maggior parte delle rivali, quest’anno, sembrerebbero essere accanite e pronte a tutto per una buona riuscita personale. Le probabili formazioni del Napoli Napoli (4-3-3): Meret; Di Lorenzo, Rrahmani, Kim, Mario Rui; Ndombele, Lobotka, Zielinski; Lozano, Simeone, Kvaratskhelia.

Ballottaggi di Sportface.it: Simeone 55% – Raspadori 45%

La tattica del Napoli

La brutta frenata con il Lecce ha scosso gli animi azzurri che tornano ad esultare, ma soprattutto, a riportare fiducia nei cuori dei tifosi. La partita disputata in casa della Lazio, è stata impostata da grande squadra con una grande mentalità, conducendola in maniera egregia fino alla fine. Eccetto qualche errore evitabile, il Napoli ha dimostrato voglia di vincere creando svariate occasioni e riuscendo a mettere in difficoltà gli avversari. Il pressing pensato da Spalletti, nel secondo tempo, è da dieci e lode. I ruoli di Elmas e Raspadori sono stati pensati nei minimi dettagli e in maniera funzionale, adattandosi perfettamente allo schema.

Barbara Marino

PER LEGGERE TUTTE LE NOTIZIE SUL NAPOLI  CLICCA QUI

Napoli-Liverpool – Azzurri stellari, ora bisogna superare lo Spezia

Napoli, Zielinski: “Battuto un avversario importante, siamo stati perfetti”

CONTENUTI EXTRA FIRST RADIO WEB

Alpinismo, riaperta via italiana al Cervino

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.