Pjanic: “Totti e De Rossi? Ma come si fa a trattarli così? Nainggolan troppo aperto. Allegri? Mi fa ridere quando…”

   
   

Miralem Pjanic ha rilasciato una lunga intervista a Vanity Fair. Il calciatore ha parlato di Totti, De Rossi, Nainggolan e Allegri

Di seguito alcuni passaggi dell’intervista:

“Non mi capacito di come Totti e De Rossi siano stati trattati dalla Roma. Li ho sentiti e ne abbiamo parlato: sono dispiaciuti e loro stessi faticano a darsi una spiegazione. Totti ha voluto tirarsi fuori da una situazione che non gli stava bene, ma so che ci sta male. Quello che hanno fatto a De Rossi, poi, è davvero un mistero. Quando vedi partire i più bravi, anno dopo anno, ti fai delle domande. E alla fine ti stufi. Per Nainggolan mi spiace, so che ragazzo e che calciatore è. Ma ogni tanto commette degli sbagli, è troppo diretto e troppo aperto, dovrebbe essere più intelligente e più discreto.”
Il centrocampista ha poi riservato qualche pensiero anche per il suo ex tecnico, Massimiliano Allegri
“Allegri? Con lui ho un gran rapporto, ci sentiamo spesso. Vuole solo riflettere un po’. E quando avrà deciso, non avrà problemi a trovare una grande squadra. Certo, è normale. È uno che ti dice le cose in faccia, e idem io. Più che altro mi prende in giro, sostiene che appena arrivato dalla Roma non fossi in grado di fare passaggi più lunghi di cinque metri, e che se sono diventato un grande calciatore lo devo solo a lui. Ma quando sostiene d’essere stato il più forte centrocampista italiano della storia, a quel punto sono io a ridere”

POTREBBE INTERESSARTI:

VIDEO – De Rossi, subito in gol all’esordio con il Boca Juniors

VIDEO – Liverpool, palleggi “speciali” di Salah e Klopp

LEGGI ANCHE:

Napoli su Campana, astro nascente dell’Ecuador

Iscriviti al canale Telegram di ForzAzzurri

   
 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *