Sabatini: ”Napoli-Atalanta? Ho visto il fallo Kjaer e non la manata di Llorente!”

 
 
Sabatini Sandro
   

Sabatini: Napoli-Atalanta. Proeteste di De Laurentiis? Prima di dire che la sua uscita è stata vergognosa, bisognerebbe mettersi nei suoi panni. Per me è stato meno inappropriato di tante altre volte

SABATINI NAPOLI-ATALANTA – Sandro Sabatini ha risposto alle domande degli ascoltatori di Sportiva durante il “Microfono Aperto”. Sabatini -tra l’altro- ha parlato anche dell’episodio avvenuto in Napoli-Atalanta, match in cui alla squadra azzurra non è stato assegnato un rigore apparso evidente ai tifosi partenopei ed a molti addetti ai lavori.

Queste le sue parole:

SULL’UDINESE
“Marino ha una carriera che parla di sé, ma evidentemente in questa stagione non ha inciso come avrebbe voluto. La stima verso una persona non è sempre direttamente proporzionale al rendimento sul campo”.
SUL GIOCO DELLA JUVENTUS
“Il lavoro di Sarri alla Juventus per ora è premiato dai risultati. Il tecnico bianconero è un allenatore intelligente e ha adattato gli ottimi soliti che ha trovato al suo stile di gioco. Quello visto al Napoli non era il gioco di Sarri, ma quello di Insigne, Mertens e Callejon all’apice della loro carriera”.
SU SUSO
“Ai tifosi del Milan dico di ricominciare a non sopportarlo da stamattina, ma stasera godetevela. A volte la panchina fa bene e Suso ha un piede che da quella posizione può far male”.
SULLE PROTESTE DI DE LAURENTII
“E’ il gioco delle parti, uno protesta quando sente di aver subito un torto. La protesta va interpretata in senso generale sull’uso o l’abuso del Var”.
SULLA PARTITA DEL GENOA IN CASA DELLA JUVENTUS
“Vero che è entrato poche volte nell’area di rigore della Juventus, ma ha giocato buona parte della gara in 10 uomini ed è comunque riuscito a rendersi pericoloso con Pinamonti nel finale di partita”.
SUL CONTATTO LLORENTE-KJAER
“Se credi di aver visto il fallo di Llorente, fischi il fallo e non dai vantaggio. Se invece non hai visto, vai al Var a controllare. Io ho visto il fallo Kjaer e non la manata di Llorente. E’ stato un errore clamoroso e decisivo quello che ieri ha subito il Napoli, è accaduto in uno scontro diretto”.
SU BENNACER
“E’ bravino a impostare e a cucire il gioco, l’ho trovato abbastanza puntiglioso quando c’è da contrastare ma paga sotto l’aspetto del fisico. In generale non è un campione in fase difensiva”.
SULLA SUDDITANZA MEDIATICA DELLA JUVENTUS
“Non c’è timore reverenziale nei confronti della Juventus, ma nei confronti della sua storia recente e dei suoi tifosi, che sono tanti. Ronaldo non fa niente per evitare il contatto che ha portato al rigore, ma il contatto c’è”.
SUL TORINO
“Nessuno sa cosa stia succedendo. L’anno scorso la squadra ha un po’ illuso per poi spegnersi quest’anno all’improvviso. Ora è difficile riaccendere la miccia, ma un occasione può essere il derby”.
SULL’ESPULSIONE DI FAZIO
 “Irrati doveva andare a controllare al Var, anche senza segnalazione”.
ANCORA SULLE DICHIARAZIONI DI DE LAURENTIIS
“Prima di dire che la sua uscita è stata vergognosa, bisognerebbe mettersi nei suoi panni. Per me è stato meno inappropriato di tante altre volte”.
SUI DIRIGENTI DEL MILAN
“I soldi sono stati spesi negli ultimi anni, ma male. Credo che le responsabilità per le campagne acquisti del Milan se le debbano prendere i protagonisti: chi le ha fatte”.
SULLE CONDIZIONI DEL MILAN PRIMA DELLA GARA DI STASERA
 “C’era da aver paura, se la Spal avesse vinto a San Siro lo scenario sarebbe stato drammatico per il Milan”. Conclude Sabatini.

Iscriviti al canale Telegram di ForzAzzurri

   
 
Avatar

About Vincenzo Vitiello

Napoletano di origine e milanese di adozione, segue tutto lo sport in generale ed il calcio in particolare. Oltre ad aver esercitato la professione di Docente di scuola media superiore, ha collaborato con alcune testate giornalistiche tra le quali: Tuttomercatoweb.com; TuttoJuve.com; Calciomercato.com; fondatore e Direttore Editoriale presso EuropaCalcio.it; fondatore e Direttore Editoriale presso CasaNapoli.Net

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *